Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

La Maremma da primato: la Croce Rossa vola in Polinesia per insegnare ai “baywatch” del Pacifico

Più informazioni su

FOLLONICA – L’arcipelago delle Isole Cook si trova dall’altra parte del mondo nel Pacifico Meridionale, a diverse ore di aereo dalla Nuova Zelanda e dall’Australia. In questo sperduto angolo del nostro Mondo, meglio conosciuto come Polinesia, si è recato il Presidente Giorgio Lolini accompagnato da altri due Istruttori, Raffaello Compiani e Andrea Lucarini, nell’ambito di una missione coordinata dalla Direzione Regionale della Croce Rossa e dal Servizio Affari Internazionali. Lo scopo è quello di formare un gruppo di Volontari e Dipendenti della locale Società Nazionale di Croce Rossa, al primo soccorso e Salvataggio in Acqua.
“”Su richiesta dei nostri Uffici Superiori – riferisce Lolini – siamo stati incaricati di organizzare questo corso di addestramento per gli operatori del posto, al fine di fornire loro elementi utili per le manovre di salvataggio in acqua. Nei mesi precedenti avevamo avuto modo di conoscere i Dirigenti di questa Società Consorella, che erano stati in visita a Follonica, Firenze e Roma proprio per concordare questa attività che stiamo attuando in questi giorni, devo dire con grande soddisfazione e molta emozione perchè queste persone sono veramente eccezionali. Siamo orgogliosi di portare anche un po di Follonica fin quaggiù ed essere d’aiuto a questi Operatori.
La Croce Rossa dell’Arcipelago Cook sta attuando diversi corsi di formazione per il proprio personale – dice la segretaria Generale Fine Arnold – mirati principalmente al sostegno della popolazione interessata dai cambiamenti climatici. In questa parte del mondo non abbiamo migrazioni per guerra, ma esistono quelli che noi chiamiamo “Rifugiati climatici”, cioè quelle persone che sono costrette a lasciare le loro terre a causa dell’innalzamento dei mari o per cicloni sempre più violenti e frequenti o periodi di siccità prolungati. Noi – conclude la Segretaria Generale – cerchiamo di raggiungere tutte le popolazioni, anche quelle più sperdute dell’arcipelago, per sostenerli nelle principali priorità che sono quelle sanitarie, alimentari e la desalinizzazione dell’acqua per uso potabile. Questo corso è per noi molto importante e per questo ringrazio la Croce Rossa Italiana per l’aiuto che ci sta dando”.-
Il Referente Locale per la Comunicazione

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.