Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Cori razzisti durante la partita: «Episodio da condannare, la giustizia sportiva non lo sottovaluti»

MAGLIANO IN TOSCANA – “Questa non è la nostra idea di sport, questo non è il nostro concetto di sfida tra due squadre. Quello a cui, io personalmente, ho assistito ieri durante la partita Sant’Andrea-Manciano è a dir poco riprovevole” così il primo cittadino, Diego Cinelli, condanna l’episodio di cui si dichiara testimone diretto.

“Per prima cosa sono dunque a esprimere la mia solidarietà a Mario Mbaye e poi chiedo, a chi di dovere, di non far passare la vicenda come un gesto di tifoseria o goliardia – prosegue il sindaco – amo lo sport, amo la competizione e amo il sano agonismo, ma quello che ho visto in campo ieri nulla aveva a che fare con tutto ciò. Sono profondamente indignato dagli atteggiamenti violenti e razzisti che hanno umiliato e offeso Mario Mbaye e hanno rovinato quello che poteva essere un bel momento di sana sfida tra due squadre di calcio. Ieri in campo ho assistito ad uno spettacolo indecente fatto di intolleranza razziale, accuse e frasi offensive. Tutto ciò non ci appartiene e non lo vogliamo”.

“Chiedo alla giustizia sportiva , nella veste di privato cittadino e di sindaco di Magliano – sottolinea Cinelli – che i tifosi del Manciano che si sono macchiati di questi insulti vengano puntiti in modo esemplare. Faccio un appello soprattutto al direttore di gara, il Sig. Gentili della sezione di Grosseto, affinchè nella sua relazione non trascuri alcun dettaglio. Lo sport è cultura, è vita ed è un mondo per confrontarsi; tutto ciò che esula da questi valori va condannato con forza. In campo i colori diversi sono solo quelli delle magliette di calcio niente di più- conclude il primo cittadino”.

“A nome mio, del delegato allo sport Nicola Guerra, di tutta l’amministrazione comunale e dell’intera comunità che rappresento e che ha subito condannato il vile atteggiamento – conclude il primo cittadino – rinnovo la solidarietà a Mario e la promessa di fare di tutto perché vicende simili non si ripetano mai più”

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.