Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Stop agli autolavaggi in città, Fratelli d’Italia: «Cittadini ascoltati. C’è stata un’invasione»

Più informazioni su

GROSSETO – “Davvero un ottimo lavoro, quello fatto dalla Giunta comunale di Grosseto, con l’approvazione del regolamento urbanistico in materia di autolavaggi, serre e altro, approvato nello scorso consiglio comunale” A dirlo in una nota sono i consiglieri comunali di Fratelli d’Italia-Grosseto, Bruno Ceccherini e Andrea Guidoni.

“Era ora che anche nella nostra città – continuano Ceccherini e Guidoni – fosse regolamentato, questo importante aspetto della vita cittadina. Negli ultimi mesi abbiamo assistito a un proliferare selvaggio, di diverse attività di autolavaggio a mano, che di fatto avevano invaso il nostro centro urbano. Spesso queste attività di autolavaggio, si trovavano in locali posti sotto palazzi con abitazioni civili, oppure operavano in parte sulla pubblica strada, con il rischio di causare intralcio al traffico urbano, o peggio incidenti stradali”.

Ancora i due esponenti di Fratelli d’Italia: “Ecco con l’approvazione di questo Regolamento Urbanistico, portato in consiglio comunale dal nostro assessore all’urbanistica Fabrizio Rossi, si è posto un freno, e soprattutto si è data una regolamentazione a tutto il settore. Ora queste attività non potranno più essere aperte sotto i palazzi di civile abitazione, ma potranno solo essere aperti in aree periferiche o artigianali della città, nel rispetto di tutte le normative di legge”.

Termina così la nota di Guidoni e Ceccherini: “La giunta, e il sindaco Antofrancesco Vivarelli Colonna, ancora volta ha dimostrato di saper ascoltare i cittadini e gli imprenditori, dando alla città le risposte concrete che tutti si aspettavano”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.