Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

La Chelliana torna a palazzo Mensini: al via il trasferimento. In anteprima le foto della nuova biblioteca fotogallery

GROSSETO – Partirà il 22 ottobre il trasferimento della biblioteca Chelliana che torna così nella storica sede di palazzo Mensini, in via Mazzini. I lavori al pian terreno (e nel mezzanino ricavato prima del primo piano) sono conclusi, adesso mandano gli arredi e… i libri. Un trasferimento non semplice (la conclusione è prevista nei primi mesi del prossimo anno, forse ad aprile, ma la data non è ancora certa) e che vedrà impegnati tutti i dipendenti della biblioteca comunale.

“Annunciamo con grande soddisfazione l’avvio del percorso per il trasferimento della Chelliana dall’attuale sede di piazza Cavalieri alla rinnovata sede storica di palazzo Mensini – dice il sindaco Antonfrancesco Vivarelli Colonna -: un sogno che si sta avverando. Uno dei progetti cardine del nostro mandato amministrativo, ma soprattutto uno dei tanti ‘desiderata’ dei cittadini, da tanti anni ormai. È questa una delle fasi più delicate: saranno ridimensionati i servizi, ma lo spostamento di tutto il materiale documentario, che ammonta a circa 120mila unità bibliografiche, impone un percorso di questo tipo. Si cercherà di limitare il più possibile il disagio e pensando al risultato finale siamo certi che anche questa fase sarà accettata di buon grado in attesa della nuova, più moderna e più funzionale Chelliana”.

Dal 22 ottobre saranno garantiti i servizi minimi di prestito e restituzione nelle sedi decentrate:
– nel punto biblioteca nello Spazio Soci Ipercoop Grosseto (al Centro commerciale Maremà) il venerdì dalle 17 alle 19;
– a Librincentro, nell’Ufficio relazioni con il pubblico in corso
Carducci 1, aperto il lunedì dalle 10 alle 12.30 e il giovedì dalle 17 alle 18.30 (tel. 0564/488296);
– il punto biblioteca Doctor Libro nella hall dell’ospedale della Misericordia, aperto dal mercoledì al venerdì dalle 10 alle 13 (tel. 0564/483299).
Dal 22 ottobre tutti i materiali già in prestito e con scadenza prevista dopo quella data devono essere restituiti nelle sedi decentrate suddette.
Durante la chiusura della sede centrale il materiale che potrà andare in prestito nelle sedi decentrate sarà costituito esclusivamente dalle novità editoriali e non  sarà possibile richiedere materiale conservato all’interno delle sale di  piazza Cavalieri. Sarà inoltre escluso dal prestito tutto il materiale multimediale.
Servizi sospesi per tutto il periodo della chiusura della sede centrale in Piazza Cavalieri:
– rinnovi e prenotazioni sul materiale in prestito;
– prestiti interbibliotecari (compresi rete bibliotecaria provinciale,
regionale e nazionale);
– servizio di Desiderata (proposte di acquisto);
– gruppi di Lettura;
– progetti didattici con le scuole;
– servizio di reference;
– prestito del materiale multimediale.
“Tutto il personale della Chelliana da tempo ormai sta lavorando a questo momento che richiede una grande capacità organizzativa. Fino all’ultimo saranno garantiti il maggior numero di servizi al cittadino e comunque i punti distaccati della Chelliana potranno dare un valido supporto in questa fase di chiusura della sede centrale – spiega il vicesindaco e assessore alla Cultura, Luca Agresti -. Inoltre l’Amministrazione ha stretto un accordo con l’Università di Siena, con il Sistema bibliotecario di Ateneo e il Polo universitario grossetano per accogliere nelle sale di lettura in via Ginori gli studenti che abitualmente usufruiscono degli spazi della Chelliana. L’obiettivo è atteso e ambizioso e questi mesi ci vedranno concentrati al massimo per l’apertura; la nuova Chelliana sarà luogo privilegiato della cultura cittadina, un presidio importante, una fucina di eventi e idee che riporterà funzioni all’interno delle Mura”.

“Il materiale documentario della Chelliana sarà trasferito in un edificio, quello di palazzo Mensini, recuperato e restituito al ruolo centrale e storico che da sempre ha avuto in città – aggiunge Riccardo Megale, assessore ai Lavori pubblici -. La valorizzazione degli edifici storici è un dovere che questa Amministrazione sente con particolare forza. Soprattutto quando sono simbolo dell’identità della città. I lavori ai piani terra e mezzanino sono conclusi e gli spazi sistemati possono accogliere la nuova Chelliana; ma gli uffici stanno già predisponendo gli interventi al primo e al secondo piano che concluderanno un’opera davvero imponente che ridarà lustro a un bene di pregio, rilanciando anche il centro storico”.

Contatti e info:
Direzione – tel. 0564488050, cell. 3316944301
Ufficio amministrativo – tel. 0564/488052
Punto biblioteca Librincentro c/o URP tel. 0564/488296
Punto biblioteca Doctor Libro c/o Ospedale tel. 0564/483299
Indirizzo mail info@chelliana.it
Sul sito www.chelliana.it tutte le informazioni e le disposizione previste per questo periodo.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.