Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Banca Tema presenta “Chi Legge Vince”: oltre mille studenti maremmani coinvolti nel progetto fotogallery

GROSSETO – 50 classi per 1100 studenti questi sono i numeri di “Chi legge vince. I libri premiano sempre” edizione 2018, il progetto di promozione della lettura, sostenuto da Banca Tema in collaborazione con la libreria per ragazzi Madamadorè e la Mutua Tema Vita.

«Il progetto, dopo una fase sperimentale con 140 alunni, si estende a oltre 50 classi quinte delle scuole elementari del territorio maremma – spiega, durante la presentazione, il presidente di banca Tema, Valter Vincio – per un totale di 1100 studenti coinvolti. Per ognuno di loro Banca Tema acquisterà un libro: crediamo fortemente nella promozione della lettura che rende i ragazzi persone migliori, in quanto la lettura sviluppa la capacità critica».

«Lo scorso anno – racconta Silvano Giannerini, presidente di Tema Vita – sono rimasto colpito dal coinvolgimento dei ragazzi nel progetto e dal loro entusiasmo, dopo un’iniziale diffidenza, dovuta alla maggiore familiarità che i ragazzi hanno con le tecnologie, piuttosto che con i libri. Quest’anno oltre ai libri, cercheremo di portare nelle scuole anche gli scacchi: abbiamo già preso contatti con delle associazioni e partirà una piccola sperimentazione».

«Il progetto ha avuto inizio nel cuore di Saturnia – prosegue il vice presidente di Banca Tema, Massimo Barbini – all’interno del Polo Culturale Pietro Aldi, che è ospitato nei locali storici della Banca di Saturnia. Lì sono nati i primi laboratori con i bambini, ai quali le nostre “libraie”, Petra e Olivia, proponevano dei testi, ma l’attività non si è limitata alla sola lettura: le storie sono diventate vive grazie al commento, al confronto tra i bimbi e alle attività all’interno dei laboratori. L’iniziativa ha avuto talmente tanto successo che spesso le iscrizioni superavano la capacità di accoglienza».

«”Chi legge vince” è un progetto rivolto ai bambini – spiegano le titolari della libreria Madamadoré, Petra e Olivia – ma il nostro obiettivo è coinvolgere anche le famiglie. Coinvolgendo i genitori, infatti, nel bambino avviene una sensibilizzazione più profonda».

Materialmente il progetto partirà intorno al 10 ottobre, Petra e Olivia, accompagnate da rappresentanti di Banca Tema, faranno un incontro di conoscenza nelle scuole, presenteranno i libri e poi inizierà la vera e propria attività: la lettura a casa e attività di gruppo a scuola, di cui le libraie avranno dei report via mail. Dopo inizieranno le fasi di gara: «Una gara che si basa su una sana competizione – sottolineano Petra e Olivia – vince chi conosce più profondamente le storie e l’autore».

Dallo scambio di mail tra ragazzi e Madamadoré nascerà una “Gazzetta”, un periodico che racconterà le attività del progetto alle famiglie di ogni bambino.

«La Banca sarà molto presente – conclude Fabio Becherini, direttore di Banca Tema – per incontrare scuole, famiglie e ragazzi e dimostrare la propria vicinanza al territorio, non solo attraverso il progetto, ma anche attraverso la promozione di servizi che la banca ha studiato per i cittadini».

Alla presentazione era presente anche il Provveditorato agli studi di Grosseto con la funzionaria Raffaella Cacciatore .

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.