Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Grosseto-Montignoso 1-1: Cretella acciuffa il pari su rigore all’85’. Grifone sempre in vetta.

Più informazioni su

GROSSETO – Ancora una volta è il finale a fare la fortuna del Grifone. I biancorossi vanno in svantaggio ma acciuffano il pari a cinque minuti dalla fine con il rigore conquistato dal solito folletto Camilli. Dal dischetto Cretella, migliore in campo, insacca il gol che riporta il Grosseto al primo posto a braccetto con il Montignoso. La partita si apre con il supporto della Nord che srotola lo striscione “Forza Raito”; subito dopo è partita vera. Miano manda in campo il solito 433 con Andreotti punta centrale supportato da Pirone e Boccardi. La prima occasione arriva dopo 6’, con il colpo di testa di Pirone parato da Cappellini. Al quarto d’ora il Grosseto prova a organizzare la manovra con Cretella che filtra il pallone in area trovando Andreotti, ma il bomber non riesce ad addomesticare il pallone e l’azione sfuma. Sul capovolgimento di fronte è Bedini, da fuori area, a impegnare per la prima volta Nunziatini con un tiro rasoterra. Al 23’ ancora Montignoso pericoloso con la sgroppata del giovane Offretti, tra i migliori in campo, che va via a Sabatini, entra in area e serve un buon pallone per l’accorrente Piscopo. Il tiro però è debole e finisce fuori di poco. I padroni di casa reagiscono al 38’ con il rasoterra di Andreotti, servito da Cretella, che finisce a un metro dal secondo palo. Poco prima del fischio finale ci prova anche Zagaglioni, con un siluro da fuori area che si alza sopra la traversa, ma il risultato non cambia.

Nella ripresa ci prova subito Andreotti con un tiro a girare che si spenge a fil di palo. Ma la beffa arriva al 4’, quando dopo un batti e ribatti in area maremmana Geraci è il più lesto di tutti a toccare la sfera piazzandola in fondo alla rete. Il vantaggio del Montignoso ammutolisce il Grosseto, e gli ospiti ci riprovano poco dopo con un tiro di Offretti respinto da Nunziatini. Al 20’ il Grifone si risveglia come un animale ferito e ruggisce con Cretella, che da venticinque metri esplode un destro che si schianta però contro il palo. La partita si innervosisce e il Montignoso ne approfitta per rallentare il gioco, mentre i padroni di casa si affidano ai nuovi entrati Molinari e Pierangioli per trovare spazi in avanti. A un quarto d’ora dalla fine, dopo una respinta del portiere, è Zagaglioni a spiccare il volo e colpire in anticipo di testa. La sfera sembra destinata a finire in rete ma alla fine si spenge poco sopra la traversa. Molinari si guadagna applausi convinti per una sgroppata, con tanto di doppio passo, ma che non ha purtroppo esiti positivi sull’azione successiva.

A cinque minuti dalla fine è il nuovo entrato, Camilli, a conquistarsi ancora una volta un rigore vitale per i biancorossi. Dal dischetto va Cretella: il fischio, la corsa e il gol. Il numero 4 impallina Cappellini riportando la partita in parità e guadagnandosi a tutti gli effetti il titolo di migliore in campo. L’ultimissima occasione è per il Grosseto, con la zampata di Andreotti sotto porta che dà l’illusione del gol: le urla della tribuna però si strozzano in gola quando il pallone continua la sua corsa verso la curva Nord. Al fischio finale battibecco tra i due allenatori, innescato da una polemica dell’allenatore ospite, e applausi per i giocatori del Grosseto da parte di tutto lo stadio.

 

Grosseto-Montignoso 1-1 (0-0)

GROSSETO: Nunziatini; Cantore, Gorelli, Ciolli, Sabatini; Cretella, Zagaglioni, Raito (14’ st Molinari); Pirone (21’ st Pierangioli), Andreotti, Boccardi (35’ st Camilli). A disposizione: Cipolloni, Pizzuto, Lepri, Del Nero, Fratini, Luci. All. Miano.

MONTIGNOSO: Cappellini, Pennucci, Mussi, Bedini, Signorini, Bugliani, Offretti (18’ st Tonazzini), Piscopo, Geraci (35’ st Chiaramonti), Tazzini, Grossi (24’ st Puccinelli). A disposizione: Grippino, Marchetti, Castellacci, Benassi, Giorgini, Barbieri. All. Gassani.

Arbitro: Calonaci della sez. di Empoli (Assistenti Cheli e Boccolini di Pisa).

Reti: 4’ st Geraci, 40’ st (rig.) Cretella.

Angoli: 2-3

Recupero: 1’ pt, 4’ st.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.