Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Qualità, sicurezza e legalità in edilizia: ecco come non rischiare scegliendo le giuste imprese fotogallery

GROSSETO – Prosegue la campagna “Qualità, sicurezza e legalità” promossa dalla Camera di commercio in collaborazione con la Prefettura di Grosseto per promuovere la consapevolezza dei comportamenti corretti e legali nei diversi settori economici. Dopo il settore del commercio, questa volta è il settore dell’edilizia ad essere al centro dell’intervento delle istituzioni.

Questo pomeriggio, giovedì 27 settembre, nella sala Contrattazioni della sede di Grosseto si è svolto un convegno che ha coinvolto i principali attori istituzionali e del mondo associativo, affrontando tutte le sfumature di questo delicato e importante tema che tocca la vita di tutti cittadini. Oltre a creare un reale danno per l’economia, a carico delle imprese rispettose della legge, è importante ricordare che dai lavori di piccola entità, come l’imbiancatura di una stanza, fino all’intervento di grande ristrutturazione, acquistare servizi di impiantistica ed edilizi illegali è un grave rischio anche per il cittadino, del quale spesso non è neppure consapevole.

L’operazione intrapresa dalla Camera di Commercio in collaborazione con la Prefettura è particolarmente importante perché parte da un bisogno del mondo imprenditoriale, che attraverso le sue associazioni datoriali ha sensibilizzato più volte l’Ente camerale a farsi portavoce di queste esigenze presso le Istituzioni.

“Si tratta di un progetto significativo – ha sottolineato Riccardo Breda, presidente della Camera di commercio – perché consente di creare un collegamento tra i soggetti istituzionali, la prefettura, e le forze dell’ordine, con le imprese, un dialogo fondamentale perché la prevenzione e la sensibilizzazione sono determinanti nel garantire la legalità e la sicurezza di tutti, i consumatori in primo luogo. Si tratta di un’iniziativa voluta dalle imprese, partita nel settore commerciale fino ad arrivare all’edilizia, che vogliamo si ampli sempre di più: un modello virtuoso che potrebbe essere replicato non solo in più settori economici, ma anche a Livorno. Voglio ringraziare in particolare il Prefetto di Grosseto Cinzia Torraco e i suoi collaboratori per la grande sensibilità dimostrata, oltreché le Forze dell’ordine e tutti i relatori che hanno contribuito a rendere efficace questa giornata”.

La Camera di Commercio ha inoltre predisposto una brochure dedicata al tema dell’edilizia, proprio per aiutare gli utenti e i cittadini a districarsi tra i tanti rischi che incorrono di fronte ad attività svolte non in modo legale e sicuro.

Al convegno, oltre al presidente Breda e al Prefetto Torraco, hanno partecipato la dottoressa Mariafrancesca Santoli, direttore dell’Ispettorato Territoriale del Lavoro di Grosseto, il colonnello Antonio Del Gaizo, Comandante provinciale Guardia di Finanza, Annarita Bramerini,  Direttore CNA Grosseto, Mauro Ciani, Segretario Generale Confartigianato Grosseto e Mauro Carri di ANCE Grosseto.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.