Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

A Grosseto si apre il progetto “Familiar–mente” che aiuta genitori e figli

Domani, venerdì 28 settembre, al nido d'infanzia “L'aquilone” di via Mozambico, primo appuntamento con il progetto promosso dal Comune di Grosseto per sostenere i genitori nella crescita dei figli. Appuntamento alle 17 con il dottor Ettore Caterino, neuropsichiatra infantile.

Più informazioni su

GROSSETO – Sarà il dottor Ettore Caterino, neuropsichiatra infantile e direttore della Rete autismo dell’Azienda Usl Toscana sud est a dare l’avvio a “Familiar-mente. Uno sguardo sull’essere genitore” finanziato dal Ministero della Famiglia, tramite fondi del Dipartimento delle Politiche della famiglia ed erogati Regione Toscana, che vede il Comune di Grosseto capofila di una rete che coinvolge le amministrazioni comunali di Roccastrada, Scansano, Castiglione della Pescaia, Civitella Paganico, Campagnatico, il Coeso Società della Salute e l’Azienda Usl Toscana sud est.

“Autismo infantile: il mondo da una prospettiva diversa” è il titolo dell’incontro gratuito in programma domani, venerdì 28 settembre, dalle 17 alle 19, al nido d’infanzia “L’aquilone” di Grosseto. Un incontro aperto a tutti i genitori e i familiari dei bambini dagli 0 ai 6 anni che vogliono confrontarsi su temi che riguardano la crescita e l’educazione di propri figli.

In particolare, nell’incontro di venerdì, si tratteranno i disturbi dello spettro autistico – sono circa 100 all’anno le diagnosi di questo tipo nel territorio dell’azienda sanitaria Toscana sue est che comprende provincie di Grosseto, Arezzo e Siena – per dare indicazioni su diagnosi, trattamenti e modalità di relazione. Ad ogni modo, l’incontro ha l’obiettivo anche di creare un’occasione per confrontarsi su dubbi e preoccupazioni dei  neogenitori.

I prossimi appuntamenti sul territorio – Il progetto Familir-mente prosegue, sabato 29 settembre con l’incontro a Paganico, presso la scuola media di via Malevolti, per le famiglie residenti a Civitella Paganico e Campagnatico. Sarà presente Silvia Toschi, pedagogista, che parlerà degli strumenti a disposizione delle famiglie che si trovano ad affrontare disabilità e disturbi. Lunedì 1 ottobre, invece, si avviano gli incontri a Scansano (nella biblioteca comunale) Elisa Vatti, pedagogista ed educatore professionale dell’Unità funzionale Salute Mentale Infanzia e Adolescenza della Usl Toscana sud est.

Gli altri incontri in programma a Grosseto – Nel capoluogo maremmano progetto continua sabato 6 ottobre con Silvia Toschi che parla di “Autismo infantile: il mondo da una prospettiva diversa”; venerdì 12 ottobre, è la volta di Anna Sabatino con “Io, il cibo e la famiglia: educazione alimentare, consapevolezza e benessere. Venerdì 19 ottobre appuntamento con il pediatra Alessandro Monaci, mentre sabato 10 novembre e sabato 17 novembre, due appuntamenti con Elisa Vatti dal titolo “Essere genitori tra regole e carezze: riflessioni sugli stili e sui metodi educativi”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.