Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Il progetto per lavoratori infortunati: nasce “Essere liberi”, il percorso di socialità e sport

GROSSETO – Facilitare il reinserimento familiare e sociale promuovendo attività di socializzazione dei lavoratori infortunati perseguendo un modello sempre più di “presa in carico”. Da qui nasce il progetto “Essere – Liberi”, strutturato dalla Direzione Inail di Grosseto e dall’Associazione Terramare UISP, per reinserire a livello motorio e sportivo Giovanni, Beniamino, Daniele e Marco, quattro lavoratori infortunati che vivranno l’ambiente attraverso lo sport.

«Fare sport outdoor consente alle persone disabili di vivere a stretto contatto con l’ambiente naturale, genera in loro maggiore autostima, permettendo loro di sentirsi meno emarginati socialmente e utili alla collettività – afferma Maurizio Zacccherotti, Presidente Associazione Terramare e Vice presidente UISP Grosseto – Escursionismo, Kayak, Stand Up Paddle, Soft rafting sono le principali attività che i quattro “infortunati” effettueranno con noi istruttori e guide Terramare UISP. Fa parte del nostro patrimonio genetico associativo quello di avvicinare allo sport e all’educazione ambientale tutti, nessuno escluso come da statuto UISP, sport per tutti».

«Attraverso un apprendimento sensoriale-esperienziale le attività sportive outdoor migliorano il lavoro tra i pari – sottolineano i promotori del progetto – facilitano lo sviluppo di leadership e di abilità di problem-solving, hanno effetti positivi sulle capacità motorie. Oltre a portare dei reali e tangibili benefici al corpo, queste attività costituiscono un ottimo rimedio contro lo stress, l’attività fisica svolta in un ambiente ricco di ossigeno ed aria pura aiuta ad allentare le tensioni negative della mente e permette al corpo di rigenerarsi».

«Nello specifico i quattro partecipanti saranno coinvolti in quattro diverse discipline sportive da realizzare in 121 ore – proseguono gli organizzatori – a partire dal mese di ottobre per un anno intero al termine del quale decideranno se proseguire nelle attività affiancandosi ai tecnici Terramare UISP oppure di provare altre discipline».

Ieri il primo incontro conoscitivo e di presentazione dove sono state illustrate nel dettaglio le attività che verranno sviluppate. Il 7 ottobre invece, il primo appuntamento sportivo con l’escursione trekking Da Casale di Pari a Monteacuto nell’ambito dell’iniziativa Gustratrekking Terramare giusta alla sesta edizione.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.