Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Aprire un’attività in centro: ultimi giorni per ottenere i fondi Pop-up Lab. Ecco come

GROSSETO – C’è tempo fino a domenica 30 settembre per presentare la propria domanda di partecipazione a Pop up, il progetto di rigenerazione urbana per dare nuova vita ai locali sfitti del centro storico di Grosseto, cofinanziata dalla Regione Toscana e dal Comune di Grosseto e realizzata in collaborazione con la cooperativa Sociolab e Fondazione Grosseto Cultura.

Un progetto che si propone di riqualificare il cuore del capoluogo maremmano, dando la possibilità a chi ha un’idea imprenditoriale di metterla in pratica negli spazi messi a disposizione dai proprietari di fondi commerciali che hanno raggiunto un accordo con l’amministrazione comunale, con garanzie e agevolazioni per tutti. Perché riaprire locali chiusi da tempo significa riportare la vita in quelle aree, e una zona vissuta è anche una zona più sicura.

I proprietari degli immobili, in base a un accordo con l’Amministrazione comunale, hanno messo a disposizione i loro spazi; nel contempo chi ha un progetto nel cassetto può presentare un piano di riuso e i migliori saranno scelti per entrare in quei fondi e iniziare una nuova attività con importanti agevolazioni per i primi cinque mesi (ad esempio l’affitto gratuito, contributi per l’allaccio delle utenze, supporto per gli adempimenti necessari all’avvio dell’attività commerciale).

L’obiettivo è sostenere chi ha buone idee per poi permettergli di andare avanti con le proprie forze. A supportare il progetto Pop up ci sono anche le associazioni di categoria Confartigianato, Cna, Confesercenti, Confcommercio, Cia, Confagricoltura e Coldiretti, oltre a Banca Tema, tutti soggetti disposti ad assistere le nuove attività mettendo a disposizione condizioni particolarmente favorevoli. Altra peculiarità dell’iniziativa è la parte dedicata alla comunicazione: verranno organizzati eventi nelle aree del centro storico interessate da Pop Up per animarle e far conoscere le novità alla città.

Il tutto grazie al supporto di Fondazione Grosseto Cultura, che sta organizzando una serie di iniziative ad hoc. Intanto il primo traguardo è quasi raggiunto: domenica 30 settembre scadranno i termini della Call for ideas, il bando rivolto a chi vuole aprire un’attività. E le prime risposte sono già più che positive.

«Siamo molto soddisfatti dei primi risultati del progetto Pop Up – dichiara l’assessore alle Attività produttive del Comune di Grosseto, Riccardo Ginanneschi – l’iniziativa ha suscitato grande interesse, le richieste degli imprenditori ci sono ed è stato messo a disposizione anche un buon numero di fondi. Ma vogliamo arrivare al massimo numero di soggetti coinvolti. Questo significa che i grossetani hanno capito l’importanza di questa iniziativa, che non riguarda solo strettamente il rilancio commerciale del centro storico ma anche e soprattutto la sicurezza. Pop Up si inserisce così in un progetto più ampio che l’Amministrazione comunale guidata dal sindaco Antonfrancesco Vivarelli Colonna sta portando avanti sin dal momento dell’insediamento: l’attenzione nei confronti del centro storico è alta e i miglioramenti credo siano sotto gli occhi di tutti».

Tutte le informazioni su Pop up – compreso il bando e il form da compilare per chi vuole aderire – sono a disposizione sul sito dell’ente comunale (www.comune.grosseto.it).

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.