Si sostituisce al fratello nel test per il permesso di soggiorno: denunciati due stranieri

Più informazioni su

GROSSETO – Due fratelli hanno tentato di scambiarsi durante il test d’italiano necessario per ottenere il permesso di soggiorno di lungo periodo, ma la polizia lo ha scoperto e i due sono stati denunciati.

«Nell’ambito di specifici servizi predisposti dal Questore di Grosseto per il controllo sulla regolarità di svolgimento dei test di conoscenza della lingua italiana – spiega la Questura in una nota – nella mattinata di sabato, il personale dell’Ufficio Immigrazione della Questura procedeva al controllo di cittadini stranieri che stavano svolgendo i test presso un istituto di Grosseto. Il superamento di tale test, per i cittadini stranieri, è presupposto necessario per poter ottenere il permesso di soggiorno di lungo periodo».

Durante i controlli, però, sono sorti dei sospetti su un cittadino pakistano, che, al momento della registrazione per l’ingresso in aula, esibiva un passaporto e un permesso di soggiorno, la cui fotografia non sembrava corrispondere allo straniero presente.

«Il giovane – spiega la Questura – in un primo momento insisteva sul dire di essere lui il titolare dei documenti, ma successivamente ammetteva agli operatori di essersi presentato per il test al posto del fratello. Il giovane è stato pertanto accompagnato in Questura per il fotosegnalamento ed è stato identificato come un cittadino pakistano di 23 anni, regolare sul territorio nazionale; sia lui che il fratello, cittadino pakistano di 24 anni, sono stati denunciati dall’Ufficio Immigrazione per sostituzione di persona e tentata truffa aggravata in concorso».

Più informazioni su

Commenti