Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Grosseto: è quasi magia; le prodezze di Andreotti, Zagaglioni e Molinari valgono il primo posto (3-1)

Più informazioni su

GROSSETO – Due perle balistiche, di quelle che si vedono raramente anche su Sky, incorniciano la seconda di campionato del Grifone che batte per 3-1 la giovane matricola Vorno e conquista momentaneamente il primo posto insieme al Montignoso. Di Andreotti, Zagaglioni e Molinari le reti, fatte da un Grosseto che là davanti ha soltanto l’imbarazzo della scelta. Pirone, indiscusso migliore in campo, ha mostrato di meritare ben altre categorie. Nunziatini quasi impeccabile: senza di lui i primi venti minuti avrebbero dipinto ben altra partita. Bene anche Andreotti, gol pazzesco rubando il tempo al difensore, e Raito, solito guerriero in mezzo al campo. Prima del fischio d’inizio si parte nel nome di Paola, la tifosa biancorossa scomparsa da poco, con il tributo che la squadra le dedica portando un mazzo di fiori sotto la curva nord.

In campo vanno i soliti undici, con Nunziatini tra i pali, Cantore preferito a Pizzuto, Ciolli-Gorelli centrali e Sabatini a sinistra. A centrocampo Cretella, Zagaglioni e Raito, con Pirone e Camilli a supporto di Andreotti. Al 6’ dopo due angoli di fila il Vorno ci prova con il colpo di testa di Riccomini, alzato in angolo da Nunziatini. Il Grifone cincischia e così al 10’ è di nuovo il Vorno a sfiorare il vantaggio: Petracci su punizione impegna Nunziatini che para, sulla corta respinta la palla capita sui piedi di Remedi che da mezzo metro chiama ancora Nunziatini alla prodezza per sventare di nuovo la minaccia. Cinque minuti dopo Remedi ci prova da fuori ma Nunziatini è ancora attento, e tiene in piedi il Grosseto. I maremmani si vedono al 20’ con un tirocross di Sabatini parato in tuffo, più scena che altro, dal giovane Brocchini.

Al 22’ Andreotti in contropiede sciupa la più ghiotta delle occasioni, non riuscendo a servire Pirone davanti al portiere. Un minuto dopo, però, l’attaccante si rifà con gli interessi girando a rete, al volo, un cross radiocomandato da parte di Pirone. Azione e gol certamente da altre categorie, che fanno alzare in piedi i quasi 600 tifosi dello Zecchini. Al 34’ ancora Pirone, delizia di questo Grosseto, innesca Cantore che dal fondo crossa per Andreotti. Il bomber si gira e prova la rovesciata mancando di poco la palla ma ricevendo comunque il giusto tributo dai tifosi. Quattro minuti prima dell’intervallo Zagaglioni si veste da Mihajlovic e pennella da calcio d’angolo una traiettoria a girare che s’insacca sul secondo palo.

Un gol talmente incredibile, e bello, che lascia tutti a bocca aperta cancellando per qualche minuto l’Eccellenza e riportando i tifosi ai tempi della serie B. Il Grifone riparte da dov’era rimasto e al 5’ Raito recupera un pallone nella propria area e lancia Andreotti, che in corsa entra in area e prova a piazzare un rasoterra sul secondo palo che esce di poco. Al 10’ Remedi entra in area ed esplode un destro potentissimo che Nunziatini neutralizza, confermando di essere uno dei più in forma. Non può nulla però al 20’, quando su calcio d’angolo Benassi è il più lesto a mettere la sfera nell’angolo riaprendo di fatto la partita. Alla mezz’ora Ciolli si lascia scappare l’uomo e Sabatini lo ferma con le cattive, atterrandolo al limite dell’area. La successiva punizione, però, si spenge sul fondo. A un quarto d’ora dalla fine esce Camilli per Molinari, mentre cinque minuti prima Boccardi aveva preso il posto di Andreotti. E proprio il baby Molinari a pochi minuti dalla fine alza la testa e, su illuminazione di Raito che lo pesca da venti metri, s’invola in area di rigore e batte per la terza volta Brocchini. La camminata verso la Nord più che di esultanza sa di richiesta, forse di voler giocare di più. L’abbraccio dei compagni, ad ogni modo, spenge ogni polemica regalando al Grosseto una propria identità in vista della trasferta di Castelnuovo Garfagnana.

Grosseto-Vorno 3-1 (2-0)

GROSSETO: Nunziatini; Cantore, Gorelli, Ciolli, Sabatini; Cretella, Zagaglioni, Raito; Pirone (20’ st Boccardi), Andreotti (45’ st Villani), Camilli (31’ st Molinari). A disposizione: Cipolloni, Lepri, Del Nero, Pecciarini, Pizzuto, Consonni. All. Miano.

VORNO: Brocchini, Ercolano (18’ st Granucci), Antoni, Gamba, Benassi, Riccomini, Battaglia (18’ st Del Ry), Barbaro, Petracci, Remedi (15’ st Tabarrani), Balducci. A disposizione: Martinucci, Dell’Orfanello, Bertini, Lencioni, Matteoni, Haoudi. All. Cardella.

Reti: 22’ Andreotti, 41’ Zagaglioni, 20’ st Benassi, 39’ st Molinari.

Angoli: 4-7

Arbitro: Alessandro Pistolesi della sez. di Piombino (Assistenti Ingenito e Chernencova di Piombino).

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.