Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Sciopero Unicoop Tirreno. Sindacati: «Vogliono ridurre i salari. I lavoratori non paghino il prezzo della crisi»

Più informazioni su

GROSSETO – «È palese che la dirigenza di Unicoop Tirreno intende intervenire duramente sia sul perimetro occupazionale che contrattuale. La conseguenza è inaccettabile, sarebbero ancora una volte le lavoratrici e i lavoratori a pagare il prezzo di una crisi della cooperativa di cui non hanno alcuna responsabilità. Il piano industriale della cooperativa si pone quindi quale principale obiettivo quello di ridurre il salario, peggiorare le condizioni di lavoro e abbandonare parte dei lavoratori, una prospettiva inaccettabile». A parlare sono Filcams CGIL, Fisascat CISL e UILTuCS che proclamano, per il 26 settembre, una intera giornata di sciopero per tutte le lavoratrici e i lavoratori di Unicoop Tirreno e della controllata DLU.

«A seguito di quanto emerso nell’ultimo incontro del 5 settembre le scriventi comunicano la propria indisponibilità a condividere il disconoscimento e la disapplicazione della contrattazione integrativa vigente, comprensiva dell’accordo del 9 maggio 2017 che ha alla base un patto tra le parti di salvaguardia occupazionale – proseguono i sindacati -. Qualora l’impresa avesse la necessità di rivedere gli accordi esistenti la disponibilità al confronto, che le scriventi non hanno mai negato, non potrà che poggiare sulla salvaguardia del perimetro occupazionale e la piena applicazione degli accordi in essere, fino a nuovo accordo».

Per quanto concerne la cessione degli otto punti vendita del Sud del Lazio informiamo che ci siamo attivati nei confronti del Ministero dello Sviluppo Economico per richiedere un incontro congiunto con Distribuzione Centro Sud, quindi con Coop Alleanza 3.0, considerato che le imprese cooperative stanno agendo contemporaneamente disinvestendo nel Lazio e in Campania». Conclude.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.