Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Confindustria aiuta le imprese: ecco la nuova piattaforma per il welfare aziendale

GROSSETO – “Confindustria Toscana Sud e Aon, gruppo leader nella consulenza dei rischi e delle risorse umane, nell’intermediazione assicurativa e riassicurativa, hanno realizzato una piattaforma per il welfare aziendale che sarà messa a disposizione delle aziende associate a Confindustria Toscana Sud” a farlo sapere è Confindustria Toscana Sud in una nota.

“La piattaforma Welfare Confindustria Toscana Sud, sviluppata assieme ad Aon, che vanta un’esperienza pluriennale in quest’ambito – illustra la nota – propone servizi in convenzione con partner selezionati del territorio, offrendo condizioni economiche particolarmente vantaggiose. Il servizio alle imprese associate comprende anche un’assistenza personalizzata tramite un call center composto da oltre 100 professionisti qualificati di Aon della sede di Milano, che consente ai singoli dipendenti di effettuare in modo tempestivo e autonomo le scelte di conversione del proprio budget welfare senza l’assistenza e il coinvolgimento diretto dell’azienda”.

“Welfare Confindustria Toscana Sud – prosegue la nota – inoltre, permette alle imprese di gestire in modo snello ed efficace i flexible benefit dei propri dipendenti: in tal modo, i benefici della normativa relativa al welfare aziendale risultano ottimizzati a favore di imprese e dipendenti. Obiettivo primario della piattaforma è la riduzione del cuneo fiscale per le imprese e i lavoratori, l’aumento del potere d’acquisto delle famiglie e l’estensione a tutti dei benefici del welfare aziendale. Il welfare aziendale, infatti, è una forma di retribuzione in beni e servizi in natura che non concorrono a formare il reddito da lavoro dipendente, secondo quanto indicato dal TUIR artt. 51 e 100. Si tratta di uno strumento innovativo di politica retributiva utilizzabile dalle aziende come leva di engagement e incremento della produttività dei propri dipendenti”.

Il Presidente di Confindustria Toscana Sud Paolo Campinoti si dice estremamente soddisfatto del risultato raggiunto: “Confindustria Toscana Sud è orgogliosa di collaborare con Aon, gruppo leader nel campo della consulenza dei rischi e delle risorse umane e nell’intermediazione assicurativa. Questa collaborazione ci ha permesso di dare vita ad un progetto molto importante in termine di benessere aziendale per i dipendenti delle nostre imprese, che, oltre a vantaggi di tipo economico e fiscali, riserva un’attenzione particolare al rapporto umano tra datore di lavoro e dipendente. Tale strumento, inoltre, sarà da stimolo per la creazione e la valorizzazione di un network territoriale, che genererà un’implementazione dell’offerta, grazie agli operatori attivi sul territorio”.

Enrico Vanin, CEO di Aon SpA e Aon Hewitt Risk&Consulting aggiunge: “Siamo soddisfatti di questa partnership con Confindustria Toscana Sud, che rappresenta un valore aggiunto per le PMI associate, che possono così offrire ai propri dipendenti una vasta gamma di soluzioni in ambito welfare, attraverso operatori attivi sul territorio di appartenenza. Attraverso la piattaforma infatti i dipendenti delle aziende possono scegliere in autonomia come meglio desiderano spendere il proprio credito in flexible benefit, in funzione delle loro esigenze, che differiscono molto in base alle fasce d’età. Aon ha una lunga esperienza in quest’ambito, avendo realizzato la prima piattaforma per l’erogazione di questo tipo di servizi ai propri dipendenti nel 2010, decidendo poi di promuoverla anche a terzi una volta testata la sua funzionalità”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.