Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Grease e il fu Mattia Pascal, e poi Umberto Orsini, Solfrizzi, Lo Cascio e la Muti: la stagione teatrale a Grosseto

Più informazioni su

GROSSETO – Si inaugura il 26 ottobre il nuovo cartellone dei Teatri di Grosseto, ricco per generi e linguaggi con spettacoli che spaziano dalla prosa al musical, dalla danza ai classici.
È stata, infatti, presentata questo pomeriggio l’offerta culturale promossa nei teatri comunali – Industri e Moderno – per la nuova stagione 2018/2019.

Il palcoscenico degli Industri ha ospitato il vicesindaco Luca Agresti che ha illustrato, con Patrizia Coletta, direttore di Fondazione Toscana Spettacolo onlus, e Rosario Coppolino il calendario delle rappresentazioni curate dal Comune di Grosseto, insieme a FTS e allo stesso Coppolino.
Un calendario di 20 appuntamenti in scena da ottobre ad aprile, con due prime nazionali e alcune repliche.

“Il teatro è ricchezza ed evasione, ma è anche presa di coscienza di chi sta sul palco e di chi assiste alla messa in scena. Il Comune di Grosseto crede in questo scambio e in questa occasione di crescita affidata a momenti di  svago intelligente e produttivo – affermano dall’amministrazione comunale -; crede nel valore educativo del teatro e nel suo ruolo formativo anche per le nuove generazioni. Per questo motivo continuiamo a investire nel teatro e in un’offerta teatrale sempre più ambiziosa che faccia ridere e pensare, commuoversi e interrogarsi; per crescere insieme nella consapevolezza di essere sì individui, ma inseriti in un contesto sociale che regala ogni giorno spunti di riflessione che il teatro in particolare sottolinea e ci propone a ogni spettacolo”.

“La presentazione della Stagione teatrale è uno dei momenti clou frutto di un lavoro che vede nei teatri cittadini luoghi di riferimento per socialità, aggregazione e cultura, con un’offerta variegata, che accontenta chi ama i grandi classici e chi insegue le novità – aggiunge il vicesindaco e assessore alla Cultura, Luca Agresti. -. Un’offerta di qualità che ha portato a grandi risultati, permettendoci di puntare sempre più in alto in termini di prestigio e presenze. Allo stesso tempo stiamo portando avanti un progetto ambizioso: avvicinare, da spettatori e da protagonisti, le nuove generazioni. Scuola e teatro si incontrano, passando anche da un laboratorio che consente ai giovani di fare esperienza sul palcoscenico, insieme a esperti del settore. Ci piace guardare al futuro pensando che proprio i teatri cittadini siano punto di incontro e confronto, ma anche di crescita della nostra Grosseto”.

stagione teatrale 2018-2019

“Il progetto culturale ed economico che Fondazione Toscana Spettacolo onlus – il primo circuito multidisciplinare italiano – condivide con l’Amministrazione comunale ci consente di presentare al pubblico dei Teatri di Grosseto una stagione teatrale 2018-2019 che attinge al meglio della produzione italiana, con titoli e artisti di grande qualità e fascino – sottolinea Patrizia Coletta, direttore di FTS –. Fra i protagonisti che saliranno sui due palcoscenici cittadini, fra gli altri: Micha van Hoecke, Luciana Savignano, Maria Amelia Monti, Lorella Cuccarini, Giampiero Ingrassia, Emilio Solfrizzi, Paola Minaccioni, Lino Guanciale, Gabriella Pession, Mario Perrotta, Filippo Dini, Maria Paiato, Teatro del Carretto, Compagnia della Rancia. È una proposta inclusiva pensata con particolare attenzione ai giovani e al mondo della scuola, perché il teatro è uno strumento importante per porsi domande e cercare risposte insieme all’Altro. Per questa stagione FTS ha organizzato alcune iniziative promozionali pensate per il suo trentennale; iniziative rivolte al pubblico per offrire sempre nuove occasioni di vivere lo spettacolo dal vivo e di raccontare l’esperienza a teatro: carta dello spettatore FTS, biglietto sospeso, biglietto futuro, buon compleanno a teatro, carta dello Studente della Toscana”.

Sono previsti abbonamenti con diverse formule: a 7 spettacoli al teatro Moderno, a 8 spettacoli al teatro degli Industri, a 10 spettacoli sempre agli Industri, completi con 7 spettacoli al Moderno e 8 agli Industri, abbonamenti completissimi con 7 spettacoli al Moderno e 10 spettacoli agli Industri.
Previste inoltre formule speciali per i giovani con Giovani@ e Giovani# (riservati agli under 30 e agli studenti delle scuole medie e superiori) con 3 spettacoli agli Industri. Ma sono anche previste riduzioni ai singoli spettacoli sempre per i giovani e agevolazioni, per gli abbonati, sugli ingressi al museo e per altri eventi e istituzioni culturali.

Info: Teatro comunale degli Industri, via Mazzini 101/103, Teatro comuale Moderno, via Tripoli 33/35; tel. 0564/488064 – 794; cell. 334.1030779; www.comune.grosseto.it; promozione.cultura@comune.grosseto.it; www.toscanaspettacolo.it.

Il cartellone

Industri – 26 ottobre 2018
Daniele Pecci
con Rosario Coppolino
“IL FU MATTIA PASCAL” di Luigi Pirandello
regia Guglielmo Ferro
Prima Nazionale

Moderno – mercoledì 31 ottobre
Lorella Cuccarini, Giampiero Ingrassia
NON MI HAI PIÙ DETTO TI AMO
testo e regia Gabriele Pignotta
scene Alessandro Chiti
musiche Giovanni Caccamo
produzione Milleluci entertainment srl

Industri – domenica 4 novembre
da PIERINO E IL LUPO
qualche anno dopo… variazione sul tema
musiche di S.Prokofiev e autori vari
spettacolo di Micha van Hoecke
con Micha Van Hoecke, Luciana Savignano, Denis Ganio, Manuel Paruccini
e con Miki Matsuse, Yoko Wakabayashi, Karen Fantasia, Viola Cecchini, Floriana Caroli, Martina Paruccini
produzione La Fabbrica dell’Anima

Industri – sabato 10 novembre
Maria Amelia Monti
MISS MARPLE. Giochi di prestigio
di Agatha Christie
adattamento dal romanzo di Edoardo Erba
con Roberto Citran, Sabrina Scuccimarra, Sebastiano Bottari, Marco Celli, Giulia De Luca, Stefano Guerrieri, Laura Serena
regia Pierpaolo Sepe
produzione Gli Ipocriti Melina Balsamo

Moderno – venerdì 23 novembre
Emilio Solfrizzi, Paola Minaccioni
A TESTA IN GIÙ
di Florian Zeller
regia Gioele Dix
con Bruno Armando, Viviana Altieri
scene Andrea Taddei
produzione Roberto Toni per ErreTiTeatro30

Industri – venerdì 7 dicembre
Gabriella Pession, Lino Guanciale
AFTER MISS JULIE di Patrick Marber
regia Giampiero Solari
produzione Teatro Franco Parenti

Industri – giovedì 13 dicembre
Teatro del Carretto
ULTIMO CHISCIOTTE
da Miguel de Cervantes
adattamento drammaturgico e regia Maria Grazia Cipriani
produzione Teatro del Carretto

Industri – 11 gennaio 2019
“QUARTET” di Ronald Harwood
con (in ordine alfabetico) Giuseppe Pambieri, Cochi Ponzoni, Paola Quattrini
regia di Patrick Rossi Gastaldi

Moderno – 22 gennaio 2019
Ornella Muti, Enrico Guarneri
“LA GOVERNANTE” di Vitaliano Brancati
regia Guglielmo Ferro
con Rosario Minardi, Nadia De Luca, Rosario Marco Amato, Caterina Milicchio, Turi Giordano, Naike Rivelli
produzione: Corte arcana / Isola Trovata

Industri – martedì 29 e mercoledì 30 gennaio
Filippo Dini, Maria Paiato
COSÌ È (SE VI PARE)di Luigi Pirandello
con Francesca Agostini, Mauro Bernardi, Andrea Di Casa, Filippo Dini, Giovanni Esposito, Ilaria Falini, Mariangela Granelli, Orietta Notari, Maria Paiato, Nicola Pannelli, Benedetta Parisi
regia Filippo Dini
produzione Teatro Stabile di Torino – Teatro Nazionale

Moderno – lunedì 4 febbraio
GREASE
di Jim Jacobs e Warren Casey
regia Saverio Marconi
con Giulio Corso Danny Zuko
e con Lucia Blanco, Riccardo Sinisi, Eleonora Lombardo, Nick Casciaro
produzione Compagnia della Rancia

Moderno – 11 febbraio 2019
Stefano Fresi, Violante Placido, Paolo Ruffini
“SOGNO DI UNA NOTTE DI MEZZA ESTATE” di William Shakespeare
adattamento di Massimiliano Bruno
regia Massimiliano Bruno
produzione Francesco e Virginia Bellomo per Corte Arcana srl

Industri – venerdì 15 febbraio e sabato 16 febbraio
Mario Perrotta
IN NOME DEL PADRE di Mario Perrotta
regia, scene e luci Mario Perrotta
collaborazione alla regia Paola Roscioli
produzione Teatro Stabile di Bolzano

Industri – 28 febbraio 2019
Anna Galiena, Debora Caprioglio, Caterina Murino
con la partecipazione di Paola Gassman
“OTTO DONNE UN MISTERO” di Robert Thomas
regia Guglielmo Ferro
Prima Nazionale

Industri – venerdì 8 e sabato 9 marzo 2019
VANGELO SECONDO LORENZO
scritto da Leo Muscato e Laura Perini
di Leo Muscato e Laura Perini
regia Leo Muscato
con Alex Cendron con, in ordine alfabetico, Alessandro Baldinotti, Giuliana Colzi, Andrea Costagli, Nicola Di Chio, Silvia Frasson, Dimitri Frosali, Fabio Mascagni, Massimo Salvianti, Lucia Socci, Beniamino Zannoni
e con cinque bambini nel ruolo degli allievi della scuola di Barbiana
coproduzione Elsinor Centro di Produzione Teatrale/Arca Azzurra Teatro/Teatro Metastasio di Prato per Fondazione Istituto Dramma Popolare di San Miniato

Moderno – 15 marzo 2019
Luigi Lo Cascio, Sergio Rubini
“DRACULA” di Bram Stoker
adattamento teatrale di Sergio Rubini e Claudia Cavalluzzi
regia Sergio Rubini
produzione Nuovo teatro diretto da Marco balsamo, Fondazione Teatro della Toscana

Moderno – 26 marzo 2019
Umberto Orsini
“IL COSTRUTTORE SOLNESS” di Henrik Ibsen
con Lucia Lavia
regia Alessandro Serra
produzione Compagnia Orsini/Teatro stabile dell’Umbria

Industri – mercoledì 3 e giovedì 4 aprile 2019
Giuseppe Cederna, Valentina Sperlì, Roberto Valerio in
TARTUFO di Molière
adattamento e regia Roberto Valerio
con Massimo Grigò, Roberta Rosignoli e altri interpreti in via di definizione
produzione Associazione Teatrale Pistoiese Centro di Produzione Teatrale
con il sostegno di Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, Regione Toscana

Industri – 13 aprile 2019
Paola Lorenzoni in
LINA BATTIFERRI, CONDOMINIO AL FEMMINILE
regia di Corrado Russo e Paola Lorenzoni
con il Nicola Buffa Mediterranea Jazz Project
produzione Associazione culturale L’esclusiva
Spettacolo con musica dal vivo

Industri – 19 aprile 2019
Gigio Alberti, Filippo Dini, Giovanni Esposito, Valerio Santoro, Gennaro Di Biase
“REGALO DI NATALE” tratto dal film di Pupi Avati
Adattamento teatrale Sergio Pierattini
regia di Marcello Cotugno
produzione La Pirandelliana

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.