Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Nella chiesa di Poggi del Sasso benedetto il polittico “Madonna con Bambino e Santi”, opera dell’artista Arnaldo Mazzanti

Più informazioni su

POGGI DEL SASSO – Una nuova opera artistica impreziosisce la chiesa parrocchiale di Santa Margherita, a Poggi del Sasso. E’ il polittico “Madonna con Bambino e santi”, opera dell’artista Arnaldo Mazzanti.

Il polittico è stato inaugurato e benedetto dal vescovo Rodolfo nel pomeriggio di domenica 9 settembre, nel corso di una cerimonia a cui è seguita la celebrazione della Messa.

La parrocchia di Poggi del Sasso fa parte dell’unità pastorale “comunità di Siloe” ed è affidata alla cura dei monaci. Il parroco è p. Mauro Tomei.

L’opera, collocata nell’abside della piccola chiesa, si compone di cinque pale di legno alte oltre 2 metri, accostate l’una accanto all’altra. Centro e cuore del dipinto è la Madonna del Carmelo, circondata da un festone di frutta, alla maniera del pittore veneto Carlo Crivelli. Ogni frutto ha un significato religioso; ai lati dodici santi venerati nel territorio di Poggi del Sasso.

“La figura della Vergine – ha detto l’artista – è stata un epilogo, un traguardo difficile. Ho trovato ispirazione meditando anche alcuni passi del Cantico dei Cantici”.

Ad illustrare l’opera è stato il giornalista e scrittore Rossano Marzocchi. “Le varie tavole – ha detto – anche se volutamente distaccate tra loro, sono un tutt’uno, un metro serrato di singole figure, allineate le une accanto alle altre, ma ognuna chiusa nel proprio spazio. Le figure dedicate ai santi comunicano un’elegante raffinatezza, sia per i volti che per i gesti squisiti. Qui, dove la storia gareggia col presente, si è come avvolti da un’aura di beatitudine difficile da dimenticare, anche per la cura armoniosa dei dettagli”.

Oltre al polittico, Mazzanti ha donato alla comunità di Poggi del Sasso anche una tavola che raffigura la deposizione di Cristo, omaggio a p. Mauro nell’anno del suo 25esimo di ordinazione sacerdotale. La tavola è stata dipinta nel 2000 e fa parte di un trittico realizzato per la chiesa di San Giovanni Battista a Castiglione della Pescaia.

“Nel passato – ha commentato il vescovo Rodolfo – non c’era chiesa che non fosse affrescata, perché la pittura aveva ed ha una grande forza evocativa ed è capace di immergere chiunque la ammiri nella spiritualità che promana. Così è anche per questo bel polittico di Arnaldo Mazzanti, richiamo vivo e vibrante alla santità come opportunità per tutti e per ognuno”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.