Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

“A veglia, teatro del baratto” finisce sui banchi dell’università di Siviglia

Festival segnalato anche per il premio nazionale “Rete Critica”

Più informazioni su

MANCIANO – Riconoscimenti nazionali ed internazionali per il festival del baratto che si svolgerà a Manciano dal 13 al 16 settembre. Il festival “A Veglia, teatro del baratto” è finito sui banchi dell’università di Siviglia in un convegno ed è stato segnalato da www.ateatro.org, che unisce tutti i critici teatrali del web che fanno tendenza, per il premio nazionale “Rete Critica”, segnalato dalla giornalista e blogger Francesca Romana Lino, ospite del festival nelle passate edizioni. Il festival è stato segnalato oltre che per la qualità degli artisti, anche per la sua strategia di comunicazione fuori dai canoni tradizionali, un festival vicino alla gente per comunicazione e partecipazione, nella stessa categoria sono indicati anche il festival di Todi, Bolzano Danza e la Biennale di Venezia.

Dopo il premio grossetano di giugno “Soroptimist per imprenditoria femminile”, la candidatura arriva per il premio nazionale di critica teatrale “Rete Critica” ed è stato al centro di un convegno a Siviglia.

Inoltre, il ricercatore teatrale Fabio Contu ha parlato in Spagna dell’originale festival di Manciano, unico al mondo per modalità, fruizione e pagamento del biglietto non monetario a cura della attrice e regista Elena Guerrini, nel convegno e nel saggio “Scrittrici fuori dai canoni”. “Essere in gara tra i grandi festival – parla la regista e attrice Elena Guerrini – è già un grande premio e ne sono gioiosa e ho messo ancora più impegno e cura nell’organizzazione di questa dodicesima edizione sostenuta dal Comune di Manciano, da Banca Tema, da tutti i cittadini, produttori, albergatori e ristoratori locali. Questo esempio di buona pratica a basso costo e di grande qualità verrà esportata in altri comuni; ho infatti depositato il format. La cosa importante e fuori del comune è riuscire a fare un festival di qualità con 3000 euro di finanziamenti pubblici.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.