Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

«È morto Scarlino». Manifesti funebri in tutto il paese contro la chiusura della scuola

Più informazioni su

SCARLINO – Mentre nella frazione di Scarlino Scalo questa mattina ci si stava preparando alla festa dell’inaugurazione della nuova scuola, contemporaneamente il capoluogo si è svegliato con un macabro messaggio; nel centro storico di Scarlino sono apparse dei manifesti mortuari appesi da ignoti durante la notte.
«Oggi al termine di un lungo travaglio -era scritto sui fogli appesi un po’ ovunque nel borgo-ci ha lasciato il piccolo borgo di Scarlino, ucciso dall’ignoranza, dalla prepotenza, dall’irriconoscenza della politica. La popolazione tutta si stringe attorno ai suoi edifici privati di identità e nome che presto saranno occupati da orde di turisti festanti che, se pur per pochi giorni, lo faranno sentire ancora vivo».
«No fiori – prosegue il manifesto con lettere cubitali- ma esami di coscienza (per chi ne avesse una). Le esequie si terranno sabato 8 settembre ore 10 via Lelli 13 Scarlino Scalo».
Tra polemiche, raccolte firme ma anche dibattiti e assemblee pubbliche organizzate dall’amministrazione, che sono stati sull’ordine del giorno degli scarlinesi soprattutto nell’ultimo anno, i manifesti sono il discutibile epilogo delle discussioni che hanno accompagnato la costruzione del nuovo edificio scolastico e la decisione dell’amministrazione di trasferire anche le scuole medie nel nuovo plesso di Scarlino Scalo.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.