Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Playoff, il Marema’ Jolly Roger sfiderà il Bollate Baseball in trasferta

GROSSETO – Secondo week end dei play off della serie A2 per il batti e corri, con il Marema’ Jolly Roger impegnato in trasferta. Domani, sabato 8 alle 15,30, i maremmani incontreranno a Bollate l’SSD Bollate Baseball Club 1959, partendo da un pesante risultato negativo dei primi due incontri, persi entrambi allo Jannella per 1 a 10 e 3 a 7. Una vittoria in gara 3 porterebbe gli uomini del manager Filippo Olivelli al secondo impegno in esterna, alle ore 20,30 e, in caso di secondo successo, ed al pareggio, alla bella prevista per domenica mattina alle ore 10,30.

Il cammino degli uomini del presidente Giuseppe Demi non è assolutamente dei più facili, considerando la situazione degli infortuni, dei presenti in infermeria, ma soprattutto per il fatto che tre degli uomini che non possono dare il loro apporto sono lanciatori, ovvero primi attori del settore più delicato di questa disciplina sportiva, per i quali i ricambi non si possono improvvisare, ma devono essere tutti esperti del settore. Angel Marquez, da due anni in convalescenza (dopo due infortuni alla spalla del braccio di lancio), che solamente da giugno ha ripreso ad allenarsi, ma non è ancora tornato al suo livello (potrebbe anche lanciare, ma ad un livello tecnico massimo pari al 50 per cento di quello raggiunto nei suoi anni migliori, quando era tra i due tre migliori della serie A2), Mirco Pancellini, operatosi alla spalla al termine del mese di giugno e Francesco Dall’Olio (che ha manifestato la voglia di lanciare, ma così facendo potrebbe minare il suo intero futuro) infortunatosi nella penultima gara della regular season, a Pesaro.

Intanto le notizie sul lanciatore lombardo, infortunatosi ad inizio quinto inning di gara 2 dei play off, il diciassettenne Luca Compagnoni (tra l’altro risultato il vincente del match), sono positive. Dopo essere stato accompagnato in osservazione all’Ospedale Misericordia, ad inizio settimana è stato dimesso ed ha raggiunto la casa ed i suoi familiari, in condizioni nettamente migliori di quanto l’infortunio avesse fatto presagire.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.