Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Asili nido e scuole materne comunali: da lunedì al via le attività. Ecco le novità

GROSSETO – «Riaprono i nidi e le scuole dell’infanzia comunali: dal 10 settembre al via le attività in tutte le strutture del Comune di Grosseto» ad annunciarlo è il Comune.

«Nella prima settimana di attività saranno accolti i bambini riconfermati nelle strutture – illustra il Comune in una nota – con orario 7.30 – 13.30 con il servizio mensa per i nidi e 7.45 – 13.45 con servizio mensa per le scuole dell’infanzia. Dal 17 settembre avranno inizio gli inserimenti dei bambini nuovi
ammessi e in ciascuna struttura sarà in vigore l’orario completo».

«Auguriamo ai bambini e alle loro famiglie un anno scolastico all’insegna della serenità e della sana crescita, nel gioco e nel divertimento – dicono il sindaco Antonfrancesco Vivarelli Colonna e l’assessore alle Politiche educative Chiara Veltroni – l’amministrazione comunale è impegnata fin dal suo insediamento per offrire servizi sempre più agevoli, moderni e rispondenti alle necessità dei genitori e dei piccoli. Molti sono stati gli interventi in questo settore e molti altri progetti sono in cantiere. Abbiamo restituito al servizio dell’infanzia il posto prioritario che merita nelle scelte di un ente che abbia veramente a cuore il cittadino e le famiglie. Pronti a recepire i bisogni che via via dovessero presentarsi nell’interesse, in
primis, dei bambini».

«Il progetto educativo della struttura Arcobaleno è una iniziativa che abbiamo fortemente voluto promuovere – ricordano il sindaco e l’assessore – e che avrà un valore formativo e di crescita molto interessanti nella continuità che garantirà ai bambini. Allo stesso tempo, accogliendo una nuova sezione di nido, ci permetterà di abbattere la lista d’attesa dei piccoli che non sono rientrati negli altri nidi comunali».

I dati del Comune di Grosseto
La rete dei servizi educativi dell’amministrazione comunale di Grosseto comprende: nidi d’infanzia, scuole dell’infanzia e servizi di continuità.
– Nidi comunali a gestione diretta: L’Aquilone con bambini e La Mimosa (bambini dai 3 ai 36 mesi);
Nidi d’infanzia comunali a gestione indiretta: Il Canguro, Il Sole, Il Delfino a Marina di Grosseto (bambini dai 3 ai 36 mesi).

– Scuole dell’infanzia comunali a gestione diretta: Le Margherite, Il
Folletto, Istia d’Ombrone;
Scuole dell’infanzia comunali a gestione indiretta: Batticuore a Batignano
– Servizi di continuità a gestione diretta: Il Cappellaio Matto
Servizi di continuità a gestione indiretta: L’Arcobaleno
Sono 293 i posti complessivi negli asili nido e 219 nelle scuola
dell’infanzia.

Progetto di continuità nel servizio Arcobaleno
Il progetto di continuità sviluppato nella struttura di via Ungheria è organizzato con una sezione di nido con bambini dai 24 ai 36 mesi e con due sezioni di scuole dell’infanzia con bambini dai 3 ai 6 anni. Il progetto pedagogico è mirato a garantire ai bambini esperienze progettate nel quadro di uno stesso percorso educativo, in considerazione dell’età e nel rispetto dei tempi e degli stili di apprendimento di ciascuno. In un’ottica di continuità nido-scuola dell’infanzia la progettazione educativa è frutto del lavoro collegiale di educatori, insegnanti e collaboratori e sarà costruita intorno al
bambino, individuo sociale, competente e protagonista della propria esperienza. Per questo prevede anche una ri-organizzazione dell’ambiente e degli spazi che sia rispondente ai bisogno affettivi, relazionali, emotivi e cognitivi di ciascuno. Poiché è elemento cardine del progetto pedagogico di tutti i servizi comunali per l’infanzia la cura della relazione con le famiglie, anche in questo servizio di continuità sarà centrale e verranno per questo garantite ai genitori molteplici possibilità di partecipazione alla vita del servizio.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.