A fuoco bosco e pineta: l’incendio causato da un fulmine fotogallery

CASAL DI PARI – Sono andate avanti tutta la notte e proseguiranno per tutta la giornata odierna, le operazioni di bonifica dell’incendio boschivo scoppiato ieri in tarda serata a Poggio Chiusino nella zona di Casal di Pari.

Sul posto sono intervenute 7 squadre Racchetta dalle sezioni di Civitella, Sovicille, Argentario, Ferrone, una squadra operai e il direttore operazioni della uc Metallifere, una squadra di vigili del fuoco. La zona, lontana da strade, è stata raggiunta a piedi dalle squadre che, giuntando e tirando oltre 300m di tubazioni, sono riusciti a spegnere le fiamme dopo due ore di lavoro notturno.

«All’origine dell’incendio – dicono i volontari – un fulmine del breve temporale del pomeriggio caduto sulla pianta in foto. Sono bruciati 2500 m di pineta e sottobosco con grave rischio di estensione alla riserva del Belagaio. Per fortuna l’assenza di vento e l’elevata umidità hanno dato un grosso aiuto nel contenimento dell’incendio».

«La stagione aib 2018 – sottolineano i volontari – si sta rivelando una delle migliori sul fronte incendi per la provincia di Grosseto, grazie al meteo favorevole. Passerà comunque alla storia nelle statistiche di settore, poiché la maggior parte di questi (compresi i 10 ettari Argentario e i 4 di Civitella di settimana scorsa, nonché un gran numero di singoli alberi incendiati) sono stati provocati da fulmini».

Commenti