Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Uliveti, sì alla mozione dell’opposizione: arriva la campagna contro la “mosca” infestante

GAVORRANO – «Il Consiglio Comunale di Gavorrano ha approvato, all’unanimità, la mozione presentata dalla Lista Civica di Centrodestra, riguardante la Cecidomia dell’ulivo (Dasineura Oleae), parassita che da anni sta devastando gli oliveti del territorio gavorranese» a farlo sapere è il capogruppo Andrea Maule

«Il Gruppo Consiliare – spiega il capogruppo – aveva presentato al Sindaco ed alla Giunta una mozione affinché questi si facessero promotori di una dettagliata campagna di informazione agli olivicoltori sullo stato degli studi e di attivarsi con la Provincia di Grosseto, con la Regione Toscana e con L’Università di Pisa, oltreché di concerto con il Ministero delle Politiche Agricole, Ambientali e Forestali, per valutare la possibilità di intervenire urgentemente sugli uliveti con l’utilizzo di idonei mezzi di difesa, siano essi convenzionali (metodo di lotta, questo, già in uso in altri paesi europei per l’avversità in esame, con risultati soddisfacenti), integrati o biologici».

«Ancor prima di aver presentato la mozione – dice Maule – il Gruppo Consiliare si era prontamente attivato con la Provincia di Grosseto e con il MiPAAF, nel massimo interesse del settore agricolo gavorranese. Attraverso propri rappresentanti il Gruppo Consiliare aveva incontrato il Presidente della Provincia di Grosseto, Antonfrancesco Vivarelli Colonna, al quale furono esposte tutte le preoccupazioni per una situazione che in molti stanno sottovalutando. Allo stesso modo fu predisposto un fascicolo documentale e consegnato all’On. Mario Lolini nella sua qualità di Vicepresidente della Commissione Agricoltura alla Camera dei Deputati».

«L’amministrazione comunale di Gavorrano – aggiunge il capogruppo – attraverso l’organo di massima rappresentanza, si fa promotrice di una adeguata campagna di sensibilizzazione e di lotta a questa avversità; iniziativa volta sì alla tutela delle produzioni olivicole del comprensorio gavorranese ma anche dell’intero territorio del su della Toscana. Va infatti ricordato che il focolaio di Cecidomia si sta costantemente allargando ed ha già raggiunto, oltre all’intero comune di Gavorrano, anche il nord del comune di Castiglione della Pescaia (Vetulonia, Buriano, Tirli), il sud-ovest del comune di Roccastrada (Ribolla, Montemassi, Tatti), parte dei comuni di Scarlino, Follonica e Massa Marittima».

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.