Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Turismo: «C’è malumore sulla qualità dei servizi. Serve un sondaggio tra gli operatori»

CASTIGLIONE DELLA PESCAIA – Paolo Lippi, consigliere comunale del Movimento 5 Stelle, interviene nel dibattito sul turismo, rispondendo all’amministrazione comunale che, a sua volta, aveva replicato all’opposizione sulla polemica sollevata da Forza Italia rispetto alla bocciatura della commissione speciale proposta dai consiglieri azzurri in consiglio comunale.

«Ricapitolando e sintetizzando quanto scritto sul IlGiunco.net e sui social dagli amministratori di Castiglione – dice Lippi in una nota – emerge che l’opposizione strumentalizza, secondo quanto scrive il Sindaco, certo confortato da dati oggettivi, abbiamo avuto un incremento di presenze nel primo semestre, secondo quanto affermato da Tavarelli un calo di presenze c’è stato ed è imputabile alle seconde case fatiscenti e la mancanza di professionalità e capacità di personalizzare l’accoglienza».

«Secondo l’assessore Lorenzini – prosegue il consigliere pentastellato – un calo di presenze c’è stato ed è imputabile a scelte diverse che hanno portato turisti in Africa, Grecia e Croazia perché più conveniente, secondo tutti il turismo sta cambiando e Lorenzini sottolinea che gli operatori locali non sono così veloci ad adeguarsi»

«Vorrei rispondere nel merito a quanto sopra – prosegue Lippi –
al punto uno si parla di strumentalizzazione, ma se qualcuno strumentalizza qualcosa è perché qualcosa c’è. Non si può parlare di strumentalizzazione se le opposizioni si fanno carico di malumori e li rappresentano pubblicamente, sollevando critiche sia in Consiglio Comunale che sui mezzi d’informazione e, soprattutto, non devono e non possono tacere se si trovano a leggere che va tutto bene quando percepiscono realtà diverse».

«L’opposizione per come la vedo io – aggiunge il consigliere – dev’essere di stimolo alla maggioranza e, quando diciamo qualcosa, anche se non viene fatto con la giusta sintassi, o in modo poco ortodosso, non lo diciamo per fare polemica o grattare la pancia dei cittadini, ma stiamo solo cercando di fare gli interessi, secondo il nostro punto di vista, della comunità Castiglionese, noi non siamo professionisti della politica, ma siamo cittadini prestati alla politica, persone comuni che cercano di fare del loro meglio per il nostro paese tra impegni lavorativi e familiari».

«Per quanto riguarda il resto, si mettessero d’accordo – attacca Lippi – perchè chi dice una cosa chi ne dice un’altra, e nello specifico anche se, nel primo semestre, ci sono state più presenze, e non ho motivo di dubitare di quanto afferma il Sindaco, un calo evidente c’è stato nei mesi successivi, e non credo che sia imputabile alle seconde case vetuste, alla Grecia o alla Croazia più economiche, nemmeno al mancato adeguarsi ai tempi degli operatori locali, credo che le cause siano tante e variegate, ma forse una promozione più incisiva di Castiglione, dei servizi all’altezza delle aspettative di turisti e residenti, degli intrattenimenti che siano di forte richiamo e risonanza, senza trascurare eventi culturali e folkloristici, che noi oggi vediamo latenti, potrebbero essere un buon volano per non perdere troppi colpi o addirittura per incrementare presenze, perché se è vero che in tutti noi si è ridotta la facoltà di spesa, bisogna far quadrare i conti avendo più presenze, e per favore non stiamo a disquisire sulla qualità delle persone, per me sono tutti benvenuti, chi ha più possibilità e chi, purtroppo, ne ha meno».

«E’ vero – continua l’esponente 5 Stelle – il turismo sta cambiando, è cambiato, ma se c’è qualcuno che si adegua velocemente sono proprio gli imprenditori, che ogni giorno devono fare i conti con il cassetto, oggi tutte le strutture ricettive sono informatizzate, tutto il terziario è organizzato, fanno orari da stacanovisti, girano, si informano, si migliorano, cercando non solo di stare al passo con i tempi ma a volte di prevenirli, e programmano il lavoro della prossima stagione con larghissimo anticipo, si può dire lo stesso dell’amministrazione? Lo sa l’assessore Lorenzini che la maggior parte delle attività commerciali che trattano moda hanno già fatto o stanno facendo i campionari per la prossima estate? Un anno prima. Lo sa che c’è già chi cerca personale per il 2019? E il Comune non è capace di pubblicare un programma prima che questo sia già iniziato?»

«Più o meno tutti sono dotati di pagine internet e sono presenti sui social – dice Lippi – il paese ha un’offerta commerciale e gastronomica elevata, con ottimi ristoranti ben recensiti su importanti motori di ricerca, per tutte le tasche e bei negozi, che in estate offrono l’opportunità di mangiare e fare acquisti in orari molto allargati. Le nostre critiche non sono gratuite o polemiche, ma hanno un fine, migliorarsi tutti, ed è con questo spirito che vorremmo fossero recepite. In questa ottica voglio sollecitare la nostra Amministrazione a valutare una volta di più il malumore popolare sulla raccolta rifiuti, sulla pulizie delle spiagge, sul calo di presenze, sulla promozione turistica, a pensare di dotarci di strutture atte ad ospitare eventi ludici importanti, che possano contenere ben più di 400 persone, a completamento di quanto già viene proposto. Non sarebbe una cattiva idea, prima che l’estate finisca promuovere un sondaggio tra gli operatori locali su questi temi».

«Per concludere – termina Lippi – voglio sottolineare che non si può certo imputare solo a questa amministrazione il calo di presenze, ma comunque qualche responsabilità non può non averla, a volte ci vuole un po’ di autocritica, perché Castiglione è come una bella donna che da giovane tutti desideravano, ma è invecchiata, e per avere ancora appeal deve rendersi interessante, il mare bello non basta più. Mi auguro per il futuro una maggiore sinergia tra amministrazione opposizione e associazioni, senza polemiche, ma con spirito costruttivo da parte di tutti, per lavorare insieme e far tornare a splendere Castiglione».

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.