Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Istia Paese Di..Vino, grande agonismo delle dodici squadre della kermesse

ISTIA D’OMBRONE – Si conclude la lunga stagione 2017/18 tra campionato invernale e tornei estivi con la ormai classica kermesse Istia Paese Di..Vino: dodici le squadre al via, suddivise in tre gironi. Due le gare dei gironi già disputate, con i campioni in carica dell’Istia Campini che partono subito a bomba nel gruppo A: prima il 18 a 2 contro l’Atletico Boassa, poi il 10 a 6 nel remake della finale dello scorso anno con l’Industry Crew, con l’accoppiata Galloni-Raia sempre pronta a far male in avanti. L’Industry si consola con il 15 a 1 sui Wild Boars con Trotta in grande spolvero, mentre sono Campo, Tenucci e Bardi a determinare il 18 a 5 dell’Atletico Boassa sempre sui Wild Boars.

Nel girone B, invece, grande partenza per l’Fc Ravi, una squadra grande protagonista di questa sessione estiva: l’11 a 2 sul Barbagianni Casinò Cafè e il 15 a 2 su La Scafarda testimoniano un attacco atomico e una difesa compatta, con Margiacchi e Khouribek utilizzati come terminali offensivi e Niccolaini, Pinzi e Montagnani a cucire invece il gioco. Il Barbagianni ritrova certezze e convinzione con il 12 a 3 sull’Istia Longobarda a firma di Hasnaoui e Carmellini, mentre Istia Longobarda e Scafarda si dividono la posta in palio con un pirotecnico 7 a 7.

Nel gruppo C regna l’equilibrio, con tre squadre racchiuse in un punto: Vallerotana Dream Team e Bar La Vecchia Pesa si dividono il primato, dopo aver pareggiato la gara inaugurale per 7 a 7 e vincendo nella seconda giornata. Ciacci è sempre il trascinatore dei ragazzi di Posani, con il poker che dà il là al 12 a 8 sul Cassai Gomme (Vincelli 5) e ben supportato da Iacobucci e Jarju, mentre le doppiette di Riga e Birelli permettono al Bar La Vecchia Pesa di piegare 4 a 3 l’Fc Mambo. Il team di Cavero aveva in precedenza vinto 11 a 5 sul Cassai Gomme, trascinato dalle reti del solito Marri.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.