Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Nell’anno del cibo torna “Girogustando nei borghi di Maremma”. E ci sono anche le visite guidate

GROSSETO – Torna, dopo la pausa estiva, la rassegna Girogustando nei borghi di Maremma, tour enogastronomico nei ristoranti della provincia di Grosseto. L’iniziativa mette in contatto i ristoratori locali con chef di altre parti d’Italia, per menù a quattro mani che costituiscono un incontro tra culture culinarie differenti.

Il format prevede un ristorante ospite, quello locale, e uno chef da fuori provincia. Il fine è quello di valorizzare prodotti locali di qualità. L’iniziativa è realizzata da CAT Confesercenti Toscana, con Confesercenti Grosseto, Camera di Commercio della Maremma e del Tirreno attraverso Vetrina Toscana (il progetto di Regione e Unioncamere Toscana che promuove ristoranti e botteghe che utilizzano i prodotti del territorio). E ha trovato il sostegno anche di sponsor privati come Assicoop Toscana e a collaborazione di Ais.

«La finalità è duplice – afferma il presidente Confesercenti Giovanni Caso – veicolare l’enogastronomia che si inserisce nel prodotto turistico della destinazione Maremma, ma anche la ristorazione di qualità e le produzioni agroalimentari e vitivinicole del territorio».

«Questa non è la classica iniziativa, in cui si degustano prodotti tipici – precisa il presidente della Camera di commercio Riccardo Breda – qui il cibo viene abbinato alla cultura e legato ad un percorso turistico cercando di far conoscere la nostra terra a chi è ospite da noi a settembre e ottobre. Le istituzioni stanno facendo tanto per allungare la stagione, ma devono impegnarsi anche le imprese».

Il 23 maggio scorso la prima cena alla Locanda la Luna di Tirli, per proseguire con Cerboli osteria del mare a Follonica e la Gondoletta di Marina di Grosseto, e proseguirà a settembre con una serie di serate tutte da gustare.

Il 13 settembre l’appuntamento è a Orbetello, con “La posta di Torrenova” che ospita “La Pergola” di Radicondoli (SI) (prenotazioni al numero 0564.862479) mentre mercoledì 19 settembre a Pitigliano “l’Hosteria di Pantalla” ospita “Il Libridinoso” di Murlo (SI) (0564.616117). Ad Ottobre poi giovedì 18 “La vecchia Oliviera” di Campagnatico cucinerà un menù a quattro mani con “Dal Falco” di Pienza (SI) (0564.996462) e infine giovedì 25 ottobre “Il Melograno” di Alberese ospiterà “Sorsi e bocconi” di Viareggio (LU) (338.4065702).

Nelle serate sarà possibile assaggiare due cucine differenti con un’alternanza di piatti (due antipasti, due primi, due secondi e due dolci), che ci accompagnerà in un vero e proprio viaggio nel gusto.

L’intento è quello di valorizzare, assieme ai prodotti, tutto un territorio e le eccellenze che esprime, dai vini (ogni serata vede protagoniste due cantine del Consorzio tutela vini di Maremma), ai produttori a filiera corta: l’olio di Seggiano, la carne maremmana, lo zafferano, i legumi, come anche alcuni presidi slow food. Si tratta di un vero e proprio tour nella gastronomia che si inserisce in questo che il Ministero ha proclamato anno del cibo italiano e che tende a valorizzare la dieta mediterranea.

A questo si aggiunge la valorizzazione dei piccoli borghi. Da quest’anno è infatti nata anche un’edizione speciale di Girogustando, dedicata, tra gli altri, anche ai turisti: Flight and taste, che (dal 4 settembre al 3 ottobre) con il patrocinio del Comune di Castiglione della Pescaia e di Seam, prevede, prima delle cene, alcune escursioni guidate nei borghi più belli di Castiglione della Pescaia.

«Abbiamo abbinato, alle serate, percorsi e visite guidate nei nostri borghi – ricorda il sindaco di Castiglione della Pescaia Giancarlo Farnetani – ad esempio a Vetulonia è in corso una mostra dedicata alla vita nell’antico Egitto con la ricostruzione di un’abitazione, mentre a Buriano ci sarà la visita alla sala di arte sacra anche nell’ottica dello sviluppo di un turismo religioso». Anche per l’assessore Susanna Lorenzini si tratta di un progetto importante «con progetti e percorsi alternativi al classico turismo balneare».

«Questa iniziativa ha scopi plurimi – puntualizza Renzo Alessandri segretario Seam – Seam ha come scopo di portare turisti a Grosseto, ma una volta qui devono star bene e qui inizia il ruolo dell’imprenditoria locale. Far conoscere gli aspetti enogatsronomici è un modo per far conoscere il territorio».

Il programma di Flight and taste: martedì 4 settembre il ristorante “Vatluna” ospita il Particolare di Siena (prenotazione: 0564.949601). Prima della cena appuntamento con visita guidata gratuita presso il museo Isidoro Falchi e alla mostra sull’antico Egitto (prenotazione: 0564.933678). Giovedì 20 settembre la Locanda “la Luna” di Tirli ospita il ristorante Giannino di Borgo San Lorenzo di Firenze (prenotazioni 0564.945854). Durante la serata sarà possibile assistere all’esibizione dei poeti in Ottava rima. Giovedì 27 settembre il ristorante “Il 13” di Castiglione della Pescaia ospiterà l’Angolo di Abbadia di Montepulciano (SI) (prenotazioni: 0564.935477). Prima della cena visita gratuita al borgo medievale e alla tomba di Italo Calvino (prenotazioni: 0564.933678). Giovedì 4 ottobre il ristorante la “Mossa dei Barbari” di Buriano ospita la Grotta di Santa Caterina (SI) (prenotazioni: 0564.900005) prima della cena visita al borgo di Buriano, al torrione e alla chiesa (prenotazioni: 0564.933678).

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.