Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Rifiuti, il Comune scrive ad Ato: «Da Sei gravi disservizi. Danneggiano l’immagine della città»

FOLLONICA – «Con una lettera ufficiale, il Comune di Follonica ha chiesto ad Ato Rifiuti Toscana Sud di esprimere a Sei Toscana un’intimazione formale al fine di garantire un più corretto ed efficiente espletamento del servizio di raccolta rifiuti e spazzamento stradale» a farlo sapere è l’amministrazione comunale in una nota.

«Già nelle scorse settimane l’Amministrazione comunale aveva rivolto al soggetto gestore numerosi solleciti verbali senza, però, ottenere i risultati sperati – chiarisce la nota – il doveroso intervento del Comune ha avuto origine non soltanto dal compito di verificare ed esigere un ottimale svolgimento del servizio a tutela della città, ma anche dalle segnalazioni presentate tramite posta ordinaria, social media e il portale di segnalazione guasti da molti residenti e turisti che hanno constatato il verificarsi di diffusi disservizi nella raccolta dei rifiuti, con conseguenti disagi. Le comunicazioni sopraggiunte riguardavano principalmente i servizi di carattere domiciliare, dove il raggiungimento di prestazioni efficienti è importante anche per mantenere nelle immediate vicinanze delle abitazioni appropriati livelli di igiene e decoro urbano».

«Periodicamente sono stati registrati disagi e preme sottolineare come il non corretto mantenimento dello standard di pulizia e di igiene urbana della città da parte di Sei Toscana abbia comportato un pregiudizio all’immagine del nostro territorio nel periodo di massimo afflusso turistico – ricorda il sindaco di Follonica Andrea Benini – per questo, abbiamo intimato un immediato ripristino del corretto svolgimento del servizio di raccolta rifiuti su tutto il territorio comunale, non solo per precisi obblighi contrattuali, ma soprattutto per doveroso rispetto della cittadinanza. In questo contesto, un ringraziamento va agli operatori di Sei Toscana è alla cooperativa sociale che si è accollata, in tempi brevi, parte del lavoro che in precedenza veniva svolto da Sei Toscana. E’ soprattutto grazie all’impegno degli operatori, dipendenti diretti di Sei o della cooperativa che ad oggi, viene assicurato il mantenimento di buoni standard di raccolta di rifiuti e pulizia degli spazi pubblici».

«Il Comune di Follonica ha chiesto ad Ato Rifiuti Toscana che venga valutata anche la possibilità di avviare un formale procedimento per l’indennizzo a favore dell’Amministrazione per procurato danno di immagine – annuncia l’amministrazione – il ritiro quotidiano dei rifiuti e lo spazzamento delle strade sono, infatti, due fasi strategiche per mantenere pulite e in ordine le strade cittadine, soprattutto per una città come Follonica che in estate quadruplica le presenze e ha nel turismo uno dei suoi punti di forza. L’inefficienza di Sei Toscana nel portare a termini i propri compiti ha comportato per la città dl golfo un disservizio importante, fino quasi a rendere vano l’impegno che tanti cittadini stanno mettendo nello svolgere la raccolta differenziata».

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.