Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Stabilità delle Mura, il Pd: «Dopo gli interventi dovuti al crollo, sono state controllate?»

CANA – «Crollano ponti, strade e viadotti, e le cause principali sono sempre le stesse: assenza di manutenzione, uso di materiali di scarsa qualità e soprattutto mancato monitoraggio delle strutture così definite sensibili» a parlare è il capogruppo Pd, Giuseppe Conti, che chiede conto al sindaco della stabilità strutturale delle mura di Cana.

«Le stesse motivazioni – dice Conti – che i periti nominati dalla Procura individuarono a seguito del crollo che nel 2013 interessò parte delle antiche Mura medioevali della frazione di Cana. A distanza di 5 anni da quell’evento, abbiamo assistito seppur con tempi biblici, alla ricostruzione del tratto il cui cedimento, ricordo, non provocò danni a persone soltanto per una fortuita casualità».

«Gli ultimi interventi manutentivi conosciuti per quel tratto risalivano infatti al 1986 – aggiunge il capogruppo – interventi peraltro costituiti da toppe, stuccature ed inserti in pietra che ne hanno provocato nel tempo la discontinuità anche strutturale. Ad oggi, quale è lo stato di salute dell’intero tracciato delle mura medievali di Cana? Nel 2013 erano state riscontrate diffuse situazioni di precarietà statica, stante le mediocri condizioni costruttive, tali da imporre un costante monitoraggio in grado di garantire la sicurezza in particolar modo di chi vede le proprie abitazione sovrastate da questa antica struttura».

«Queste attività ricognitive e di monitoraggio sulla stabilità dell’intero perimetro medioevale sono state effettuate? – chiede Conti che prosegue – Sono stati adottati tutti gli accorgimenti necessari a garantire la pubblica incolumità dei cittadini, anche nel caso di eventi meteorologici straordinari?E’ stata redatta idonea verifica tecnico-statica su tutto il tracciato delle mura? E’ stato predisposto un idoneo sistema di raccolta e smaltimento delle acque piovane, principale concausa di crolli in caso di eventi particolarmente intensi? Sono previste opere di consolidamento e messa in sicurezza, tra l’altro già indicate come prioritarie nel 2013?»

«Sindaco, cortesemente, risponda pure con i suoi tempi per iscritto in Consiglio comunale alla interrogazione che Le presenterò – conclude Conti, rivolgendosi direttamente al sindaco Galli – ma se può tranquillizzi e dia risposte concrete ed immediate agli abitanti della frazione di Cana. Nel 2013 siamo stati, lei compreso, tutti fortunati ad assistere a danneggiamenti soltanto a case e automobili. Non sfidiamo la sorte e si ricordi che prevenire è sempre meglio che dover curare».

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.