Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Ristrutturare casa: il 2018 è l’anno giusto, tra incentivi e nuovi materiali

Più informazioni su

Ristrutturare casa è un pensiero che sfiora la mente di molti italiani, anche se a volte porta con sé un pizzico di timore, per via dello stress che comporta e per la spesa economica. La ristrutturazione è dunque un passaggio che, quando diventa necessario, bisogna affrontare senza timori o paure, perché spesso rimandare i lavori potrebbe essere ancora più dannoso.

Inoltre il 2018 si dimostra il momento giusto per ristrutturare un appartamento. Anche per quest’anno, infatti, sono stati riconfermati e approvati gli incentivi per le famiglie che hanno intenzione di ammodernare la propria casa.

Come se non bastasse, anche le tecnologie vanno incontro alle famiglie italiane: sul mercato odierno, difatti, è possibile trovare un numero sempre maggiore di materiali eco-compatibili che permettono di risparmiare e far del bene all’ambiente nel medio e lungo periodo.

Ristrutturare casa nel 2018: detrazioni ed ecobonus

Uno dei migliori vantaggi, per chi ristruttura casa nel 2018, è la possibilità di accedere alle detrazioni fiscali e all’Eco-bonus. Si tratta di due misure incentivanti confermate all’interno della Legge di Bilancio 2018.

Nello specifico, il primo incentivo consente alle famiglie di detrarre dall’IRPEF il 50% dei costi sostenuti per i lavori di ristrutturazione, categoria che riguarda una ampia serie di interventi, con un tetto massimo fissato a 96mila euro. Per comprendere meglio le modalità di richiesta e gli altri requisiti di accesso, conviene seguire la guida ufficiale fornita dall’Agenzia delle Entrate, si tratta della Circolare numero 40 del 2010.

L’ecobonus prevede invece un livello di detrazione IRPEF al 65%, per chi ristruttura prestando particolare attenzione al risparmio energetico e alla riqualificazione dell’immobile. Il tetto massimo in termini di spesa può variare e andare dai 30mila ai 100mila euro.

Nuovi materiali e trucchi per ristrutturare

Oggi è sempre più semplice ristrutturare risparmiando e utilizzando i nuovi materiali per l’edilizia che strizzano l’occhio al design e all’ecosostenibilità.

La scelta dei componenti tra cui scegliere per rimettere a nuovo la propria casa è sempre più ampia, si va ad esempio dall’argilla cruda per gli intonaci, alla terra cruda per le pavimentazioni. Anche la gomma naturale viene impiegata per la fabbricazione di rivestimenti come il linoleum, mentre il bambù e il sughero diventano ottime alternative green al legno.

Il primo trucco per risparmiare è esattamente questo, ovvero scegliere con attenzione i materiali. Il secondo suggerimento prevede un ampio studio del mercato, soprattutto per quanto concerne porte e infissi, poiché spesso è possibile trovare prodotti di grande qualità, senza per questo rivolgersi ai brand più famosi. È una tecnica che permette di risparmiare tanti soldi, senza rinunciare al pregio di queste componenti. Inoltre, è bene studiare con attenzione, e magari facendosi consigliare da qualche esperto, i già citati bonus sulla ristrutturazione.

Passando poi agli errori da evitare, bisogna prima di tutto citare il primo e più diffuso: spesso ci si affida a soluzioni fai da te, spinti da una stima al ribasso della difficoltà dei lavori da eseguire. Quando si intraprendono dei lavori in casa è bene consultare sempre diversi pareri di professionisti affidabili: tra l’altro oggi, grazie a Internet, è possibile richiedere diversi preventivi per la ristrutturazione della casa, ad esempio utilizzando piattaforme come ristrutturazioni.com, così da contattare e confrontare ditte specializzate. Un altro errore comune è tentare di fare economia su tutto, e procedere senza avere prima una panoramica completa e un budget da mettere a disposizione del progetto finale.

Grazie agli incentivi e alla mano degli esperti, il 2018 promette di essere l’anno più indicato per chi deve ristrutturare casa.

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.