Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

«Incendio partito da un fulmine» Il sindaco apre il palazzetto per ospitare le famiglie evacuate

PORTO SANTO STEFANO – «E’ partito da un fulmine, abbiamo evacuato le famiglie e stiamo facendo tutto il possibile» così il sindaco di Monte Argentario, Franco Borghini, racconta quello che sta accadendo durante i momenti concitati dell’incendio che, in questo momento, è lontano dall’essere domato.

«L’area interessata è molto vasta – spiega il primo cittadino – per questioni di sicurezza gli elicotteri e il canadair non possono decollare, in questo momento i vigili del fuoco hanno predisposto un perimetro di contenimento».

Il sindaco è sul posto insieme ai Vigili del fuoco e ha ordinato l’apertura del palazzetto dello sport per ospitare gli sfollati: «In molti hanno trovato ospitalità dai parenti – chiarisce Borghini – per gli altri abbiamo aperto il palazzetto che si trova in località Pispino».

Sarà una lunga notte quella che attende i Vigili del fuoco, i volontari, gli amministratori e i cittadini: «Staremo qui a fare la guardia, cercando di contenere le fiamme – conclude il primo cittadino – e speriamo che il Padre Eterno ci dia una mano facendo piovere di più. Per quanto ci riguarda, oltre all’ospitalità per le persone evacuate, stiamo predisponendo anche i pasti per chi è venuto a combattere il fuoco».

Le strade intorno alla zona interessata dal rogo sono state chiuse.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.