Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Cardiologia e pediatria: in venti anni seguiti più di 10mila bambini al Misericordia

Più informazioni su

GROSSETO –
Ambulatorio di Cardiologia Pediatrica dell’ospedale Misericordia: Venti anni di sinergie tra Cardiologia e Pediatria, 10.000 bambini seguiti

GROSSETO – Venti anni di grandi risultati per la salute dei piccoli pazienti grazie alla sinergia tra Cardiologia e Pediatria dell’ospedale Misericordia. Sono esattamente 10.167 i bambini presi in cura e seguiti dall’ambulatorio dedicato alla Cardiologia Pediatrica, il cui responsabile è il dottor Alberto Cresti, che dal 1998 mette a disposizione competenza ed esperienza dei professionisti della Unità di Cardiologia, diretta dal dottor Ugo Limbruno, e di Pediatria, diretta dalla dottoressa Susanna Falorni, in collaborazione con i pediatri del territorio.

“Questa esperienza ultraventennale ha permesso di valutare l’incidenza attuale delle cardiopatie congenite diagnosticate nel primo anno di vita nella provincia di Grosseto – afferma Cresti – Il frutto di questo lavoro, elaborato in collaborazione con l’ospedale Pediatrico Apuano e il Meyer di Firenze, è stato pubblicato recentemente nel Giornale Italiano di Cardiologia. Si tratta di una ricerca epidemiologica condotta su 31.185 nati vivi, che si pone al livello dei maggiori studi mondiali sull’argomento, con i quali sono stati confrontati i risultati. In questi anni sono state individuate 524 cardiopatie congenite, seguite semestralmente per un follow up medio di 10 anni. I risultati sono di grande rilevanza non solo per la attualità dello studio, visto che la frequenza con cui si manifestano le malattie cardiologiche di questa natura e le condizioni che favoriscono od ostacolano il loro sviluppo è andata cambiando nel tempo, anche nell’ambito della diagnosi prenatale, ma soprattutto per la metodologia di analisi che ha incluso anche malformazioni diagnosticate dopo la nascita e il lungo follow up che ha permesso di valutare le problematiche minori che vanno incontro a risoluzione spontanea”.

“Grazie all’impegno del dottor Cresti e della Pediatria – dichiara Limbruno – siamo oggi in grado di tracciare un quadro affidabile e aggiornato della epidemiologia delle cardiopatie congenite nei residenti della provincia. I traguardi raggiunti sono il risultato di un grande lavoro di squadra multidisciplinare e l’ambulatorio è la dimostrazione della volontà e dell’attenzione poste dell’Azienda Usl Toscana sud est nel rendere operativi percorsi assistenziali quanto più completi per i bambini anche del nostro ospedale”.

“A nome dei nostri bambini – dichiara Falorni – ringrazio il dottor Cresti che ha iniziato questa esperienza 20 anni fa e la dottoressa Stefania Stefanelli che, in seguito, si è formata per seguire questo settore specialistico. Sotto la loro guida e frequentando corsi di formazione, condotti dal dottor Cresti insieme a specialisti del Meyer e dell’ospedale di Massa, si sono formati anche due neonatologi, dr. Marcello De Filippo e d.ssa Maria Rosa Matera, che hanno acquisito le competenze necessarie per eseguire ecografie di prima istanza, completando così un servizio che favorisce diagnosi e presa in cura immediate. La realizzazione di percorsi di questo tipo, fortemente voluti dai professionisti e dall’Azienda, ha permesso all’ospedale Misericordia di ricevere qualche mese fa il certificato di Ospedale all’altezza dei bambini”.

Il Dipartimento Materno-Infantile collabora attivamente con quello Cardioneurovascolare in tutti i presidi ospedalieri in cui è presene una Pediatria, con risultati eccellenti in termini di diagnosi precoci nei casi di cardiopatie congenite e dei servizi ambulatoriali svolti in collaborazione con i pediatri ospedalieri e la pediatria di famiglia.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.