Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Dalla carta al legno, Festambiente è più sostenibile grazie al PEFC Italia

RISPESCIA – Dal 10 al 19 agosto, immerso nel Parco della Maremma a Rispescia, si svolge Festambiente, il festival ecologico di Legambiente giunto alla sua 30° edizione. Un anniversario che coinvolge come partner per il secondo anno consecutivo il PEFC Italia, associazione senza fini di lucro che promuove, attraverso la certificazione forestale, la corretta e sostenibile gestione delle foreste.

Il PEFC è un’iniziativa internazionale basata su una larga intesa delle parti interessate all’implementazione della gestione forestale sostenibile e alla tracciabilità dei prodotti che provengono dalle foreste certificate. In Italia, sono soci del PEFC i rappresentanti dei proprietari forestali, dell’industria e dell’artigianato del legno, di organizzazioni ambientaliste (Legambiente dal 2014), dei consumatori, dei tecnici e della ricerca.

La certificazione PEFC è pertanto la garanzia che la materia prima di origine forestale utilizzata per la realizzazione di prodotti in carta e di prodotti in legno, derivi da foreste gestite in maniera sostenibile.

Grazie alla collaborazione tra PEFC e Legambiente, quindi, anche per questa edizione i prodotti di origine forestale utilizzati per Festambiente (e quindi tutti i pallet e la carta utilizzata nella ristorazione) provengono da foreste gestite in maniera sostenibile e certificate PEFC.

“La gestione sostenibile delle foreste ha un valore particolare nelle aree protette perché rappresenta uno strumento di comunicazione del buono stato di salute della biodiversità, ma anche dell’equilibrio tra produzione e difesa delle foreste – dichiara Antonio Brunori, segretario del PEFC Italia – Certificare significa dare certezza e attraverso i nostri partner abbiamo deciso di garantire che Festambiente fosse sostenibile da ogni punto di vista, anche da quello dei prodotti di consumo. Per questo abbiamo coinvolto aziende certificate PEFC che si impegnano costantemente nell’ottenere prodotti rispettosi dell’ambiente: Spigolon Imballaggi che ha donato alla festa i pallet e Eurovast che ha fornito Festambiente della carta utilizzata per la ristorazione. Queste realtà hanno accolto l’invito del PEFC a rendere Festambiente più sostenibile e ci auguriamo che, anche attraverso questa manifestazione, sempre più aziende seguano il loro esempio certificando il proprio impegno”.

Obiettivo del PEFC è dunque fornire uno strumento di mercato che identifichi il legno, la carta e i prodotti della foresta che provengono da boschi gestiti in modo sostenibile. In Italia sono circa 810.000 gli ettari di boschi certificati PEFC(8% dell’area forestale) e 1020 aziende con la tracciabilità dei prodotti.

La conservazione della natura e la sua gestione in termini di ecosostenibilità è uno dei temi principali del festival di Legambiente. In particolare durante la giornata del 17 agosto si è svolto al Padiglione Natura&Turismi l’incontro dal titolo  I Parchi alla sfida della qualità” al quale hanno partecipato: Antonio Nicoletti, responsabile nazionale Parchi e Aree protette Legambiente; Maurizio Burlando, Direttore Parco nazionale Arcipelago Toscano; Stefano Donati, Direttore Parco nazionale del Vesuvio; Massimiliano Scotti, Direttore Parco regionale Gola della Rossa e di Frasassi; Antonio Brunori, segretario generale PEFC Italia.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.