Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Con Vivimontagna sull’Amiata lo sport diventa un’avventura

GROSSETO – Tutto pronto per la prima edizione di Vivimontagna, l’evento nazionale Uisp organizzato dall’Associazione Terramare e MaremmaMe per sabato 18 agosto. Vivimontagna, un po’ come l’altro evento Uisp Vivifiume, nasce dalla voglia di promuovere la montagna attraverso lo sport mettendo insieme discipline sportive ed escursionistiche sostenibili con l’ambiente.

“Per questa prima edizione – afferma Maurizio Zaccherotti, vicepresidente Uisp Grosseto e presidente dell’Associazione Terramare – abbiamo scelto un luogo molto caratteristico, una perla nascosta nel nostro territorio, ai piedi del Monte Amiata. La valle del Torrente Ente, nel comune di Castel del Piano, sotto il borgo di Montegiovi, è ideale per lo sviluppo di attività escursionistiche e sportive come il torrentismo, la mountain bike e il trekking. Vivimontagna è un’occasione importante per valorizzare un luogo unico come il canyon tra il fiume Ente e il Vivo nel quale già da qualche anno la nostra associazione sta progettando la realizzazione di un mini canyon park completamente compatibile con l’ambiente e con strutture amovibili”.

“L’itinerario è molto molto avventuroso – aggiunge Zaccherotti – Partiremo assieme al gruppo trekking dall’agriturismo La Poderina Toscana e dopo  circa un chilometro devieremo addentrandoci nel bosco in un tracciato abbastanza ripido che ci porterà direttamente sul letto de fiume Ente poco prima dell ingresso al canyon. Da qui proseguiremo in acqua effettuando piccoli passaggi emozionanti in roccia all’interno del canyon nella confluenza tra Ente e Vivo. Per i più intraprendenti sarà possibile fare tuffi dagli scogli più alti e divertirsi con calate in corda. La discesa, completamente in fiume con tratti di acqua bassa e altri dove è più profonda, proseguirà fino al ponte della strada comunale. I chilometri sono circa tre, è previsto recupero con navetta”.

C’è poi l’itinerario trekking è un anello di circa 7 chiolometri e presenta un dislivello di circa 200 metri. Il sentiero, molto panoramico, parte sempre dalla Poderina Toscana e passa sotto il borgo di Montegiovi dove scorre il torrente Ente. Il percorso farà arrivare alla confluenza dell’Ente e del Vivo. Qui è prevista una sosta per godere della natura e per fare un tuffo nelle acque cristalline dei due corsi d’acqua. Sarà poi ripreso poi il sentiero che condurrà di nuovo all’agriturismo La Poderina Toscana.

Infine il percorso mountain bike. La parte iniziale del percorso dal Podere Borselli è comune a tutte le discipline per un centinaio di metri dopo di che i biker proseguono per un circuito su strada carreggiabile a fondo misto asfalto e sterro che si sviluppa lungo ambo i lati delle due valli dei torrenti Ente e Vivo. Il percorso è un continuo sali-scendi con punti panoramici e tunnel boschivi, per un totale di 17,600 chilometri e 720 metri di salita accumulata, con pendenze importanti anche in discesa. Sono previste soste oltre che l’incontro con tutti i partecipanti alle varie discipline a circa metà percorso.
E’ obbligatorio il casco omologato, mountain bike efficienti, camere d’aria di scorta ed è consigliato abbigliamento specifico (Autan Protection Plus per la presenza di tafani) e barrette energetiche e una borraccia d’acqua. Consigliata è la partecipazione di persone allenate oppure, per i meno allenati, l’uso di mountain bike a pedalata assistita.

Alle 9 ritrovo e iscrizioni (prenotazione obbligatoria sul sito www.terramareitalia.itall’agriturismo La Poderina Toscana, Montegiovi (Comune di Castel del Piano).
Quota di partecipazione 10 euro, piccolo buffet organizzato dall’Agriturismo La Poderina Toscana al costo di 5 euro da prenotare al momento dell’iscrizione. Per info 3402600957.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.