Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Festambiente e Banca tema insieme per “amor di Maremma”

RISPESCIA – È stato presentato nell’ambito delle “Mattine di Festambiente”  lunedì 13 agosto il pacchetto “Per amore di Maremma” promosso da Banca Tema per limitare i danni legati alla siccità, al rischio idrogeologico e agli incendi e per favorire le aziende agricole biologiche. Presenti alla conferenza stampa: Angelo Gentili, Responsabile nazionale agricoltura Legambiente, Fabio Becherini, Direttore generale Banca TEMA, Maurizio Sonno, Responsabile crediti speciali Banca TEMA, Claudio Capecchi, Presidente CIA Grosseto, Marco Bruni, Presidente Coldiretti Grosseto.

Banca Tema deriva dalla fusione di tutte le banche di Credito Cooperativo, che da sempre hanno operato in maniera convinta nel settore agrario ed è una delle poche Banche Toscane con una propria Sezione di Credito Agrario con personale specializzato. Può effettuare tutte le tipologie di finanziamenti per il settore agrario; è attiva con i giovani che si insediano per la prima volta in agricoltura, collabora attivamente con vari PIF e opera avvalendosi dei prodotti e garanzie di ISMEA.

Ma Banca Tema non pensa solo a gestire la situazione attuale, vorrebbe lanciare una nuova operatività per temi che ancora non vengono percepiti ma che saranno, probabilmente, i problemi del futuro. Problemi che toccano aspetti ambientali di salvaguardia dei territori e la bontà dei cibi che saranno prodotti nel maremmano, da questa aspirazione nasce “Per Amor di Maremma”

L’iniziativa economica di Banca tema si articola in quattro distinte azioni: la lotta agli incendi con il proposito di acquistare cento carribotte antincendio; la lotta alla siccità, con il finanziamento per l’acquisto di sistemi di accumulo d’acqua, recupero ed accumulo di acque meteoriche, tubazioni, sistemi di adduzione ed irrigazione, cisterne carrellate, materiali per la realizzazione di pozzi, centraline per la gestione degli impianti di irrigazione e la copertura dei costi di macchine per la captazione di vene superficiali, escavazione e trivellazione di pozzi. Lotta alla desertificazione con il finanziamento di attrezzature agricole specifiche e agevolazioni per le aziende agricole che vogliono convertirsi al biologico.

“Il rapporto tra Festambiente e Banca Tema è molto forte e dura da anni – ha affermato Angelo Gentili, Responsabile nazionale agricoltura Legambiente – siamo quindi più che orgogliosi di aver presentato tra gli appuntamenti di quest’anno il pacchetto “Per Amor di Maremma”. In un momento così difficile è necessario che le aziende agricole abbiano questo tipo di supporto economico e finanziario. La Maremma rappresenta dal punto di vista agricolo uno dei punti di riferimento italiani, ma ha una grande difficoltà nel momento in cui a causa dei cambiamenti climatici aumentano i periodi di siccità. Il dispositivo di Banca Tema inoltre sposa la volontà di Festambiente che attraverso il Padiglione del Cibo cerca di valorizzare al meglio numerose aziende maremmane affinché la Maremma diventi sempre più un punto di riferimento e un modello di sostenibilità ecologica, praticando agricoltura di qualità con prodotti sani e a filiera corta per il territorio.”

“Ogni cosa che si ama la si difende e la si alimenta tutti i giorni. – Conclude Fabio Becherini, direttore generale Banca Tema – Banca Tema contribuisce alla difesa del territorio per contrastare fenomeni moderni che rischiano di stravolgere il paesaggio. Attraverso le buone pratiche si può crescere e consentire lo sviluppo, attenuando i danni degli incendi, della siccità e del depauperamento della fertilità dei suoli e per questo il nostro Ufficio Agricoltura ha elaborato operazioni di finanziamento a condizioni particolarmente agevolate, che ci consentano di prendere maggiore consapevolezza sul giusto modo di interpretare il ruolo del rapporto tra territorio e banche”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.