Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

A #festambiente30 Ricrea per imparare il valore della raccolta differenziata degli imballaggi in acciaio

Più informazioni su

RISPESCIA – Barattoli, scatole, scatolette, latte, fusti, secchielli, bombolette, tappi e chiusure in acciaio. Gli imballaggi in acciaio, materia prima permanente che si ricicla all’infinito senza perdere le proprie qualità, sono protagonisti a Festambiente, il festival nazionale di Legambiente, giunto alla trentesima edizione, in programma dal 10 al 19 agosto a Rispescia alle porte del Parco regionale della Maremma.

Una gigantesca installazione composta da barattoli e scatolette come quelle utilizzate per conservare i prodotti ittici darà il benvenuto al festival, mentre nell’area dedicata all’economia circolare speciali allestimenti e pannelli informativi aiuteranno grandi e piccini a comprendere l’importanza della raccolta differenziata degli imballaggi in acciaio. Attraverso la rappresentazione visiva di equivalenze i visitatori potranno scoprire ad esempio che con l’acciaio ottenuto attraverso il riciclo di barattoli e scatolette, presenti nelle dispense di tutti gli italiani, è possibile creare una panchina.

L’iniziativa è curata da RICREA, il Consorzio Nazionale senza scopo di lucro per il Riciclo e il Recupero degli Imballaggi in Acciaio, uno dei sei consorzi di filiera che compongono il Sistema CONAI.

“Il nostro principale obiettivo è quello di informare ed educare i cittadini sul valore della raccolta differenziata – spiega Federico Fusari, direttore generale di RICREA -. Gli imballaggi in acciaio sono i protagonisti di un percorso circolare virtuoso e senza fine, ed è importante che siano differenziati correttamente per essere avviati al riciclo e poter rinascere sotto nuove forme. Festambiente è un’occasione ideale per trasferire i nostri messaggi, e Legambiente si conferma un partner strategico per le nostre attività di comunicazione”.

Nel 2017 nel nostro Paese sono state avviate al riciclo 361.403 tonnellate di imballaggi in acciaio, un quantitativo sufficiente per realizzare ben 3.600 chilometri di binari ferroviari, in grado di collegare Bari e Mosca.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.