Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Predazioni, Bandinelli: «La ricreazione è finita, se ne è accorta anche la Pastorelli»

MAGLIANO IN TOSCANA – «Che una gita fuori porta sia sempre piacevole, soprattutto nella città eterna, rimane un dato incontrastabile. Altra cosa é dar plauso al successo del sit-in di ieri a Montecitorio la cui messa in scena continua ad essere solo e soltanto propaganda elettorale in tempi in cui non risulta più utile. Il deputato maremmano Mario Lolini, vicepresidente della commissione agricoltura, nulla ha potuto, se non spiegare alla vicesindaco di Magliano in Toscana ed ai componenti del comitato Pastori d’Italia che la seguono, che il lupo, causa una legge europea non può essere cacciato». Così scrive in una nota Fausto Bandinelli, responsabile agricoltura segreteria provinciale PD Grosseto.

«Riguardo alla situazione degli ibridi, ove si dice che verranno organizzati abbattimenti selettivi, chi lo ha detto? Mirella pastorelli sui quotidiani locali di oggi, nello stile dei proclami che la contraddistinguono ai quali non susseguono altro che sterili chiacchiere».

«Non mi sembra che da Lolini questo sia stato affermato. Anche la Lega Nord dovrà fare chiarezza perché il ministro Centinaio, in un recente passato, alimentato dal comitato, aveva detto che l’eradicazione del lupo e degli ibridi era ormai alle porte mentre lo stesso Lolini , peraltro appartenente allo stesso schiarimento dichiara ad oggi che il lupo non si tocca. La cosa bella di questa vicenda è che le bugie hanno le gambe corte e siamo di fronte ad un esempio perfetto. Mi rammarico per gli onesti allevatori che hanno creduto di poter trovare conforto in tali esponenti politici ,i quali dovranno rendersi conto come in altre occasioni ho accennato che sono stati usati solamente per strumentalizzare un esito elettorale».

«Siccome il tempo passa ed anche le miracolose richieste avanzate ieri all’onorevole Lolini , che dovranno essere attuate entro fine anno, tengo a precisare che noi, come Partito Democratico,

attendiamo pazientemente rimanendo vicini agli allevatori vessati dalle predazioni ed anche dal marketing politico cui sono stati sottoposti. La nostra speranza di veder attuato qualcosa di concreto si affievolisce giorno per giorno».

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.