Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Bilancio Provincia: «Ipocrisia del Pd, impossibile fare meglio dopo le loro riforme»

GROSSETO – «Spogliata e degradata a Ente di secondo livello, la provincia di Grosseto approva il suo bilancio e lo fa con ampio merito del suo presidente e sindaco di Grosseto, Antonfrancesco Vivarelli Colonna» a dirlo è il coordinatore di Fratelli d’Italia territoriale, Fabrizio Rossi che definisce ipocrita la nota diramata dal Partito Democratico di Grosseto.

«Ipocrita la nota diramata dai sindaci del Pd – dice Rossi – ammutoliti per anni dopo la riforma Del Rio che ha privato le province, non solo di rappresentatività politica, con libere elezioni dei suoi rappresentanti, ma sono state svuotate di funzioni e risorse finanziarie tali da mettere in serio pericolo la tenuta contabile dell’Ente. Antofrancesco Vivarelli Colonna, presidente della Provincia e vice presidente di Upi Toscana, insieme ai consiglieri provinciali che a titolo gratuito, tengono in piedi una struttura ormai svilita dalle riforme dei governi del PD, è riuscito in un vero e proprio miracolo a reperire risorse finanziarie da destinare a scuole e strade».

«Il voto a maggioranza sul bilancio di previsione 2018/2020 della Provincia di Grosseto, rappresenta un punto di partenza per reclamare presso il governo in carica risorse e sostegno per andare avanti – prosegue il coordinatore – oltre a spronare gli attuali governanti a considerare una inversione di rotta, prima che le province di mezza Italia si trovino in dissesto finanziario».

«La sinistra in consiglio provinciale è ipocrita – ripete in conclusione Rossi – quando nella nota diramata si riferisce al Cosa. L’applicazione della Cosap è doverosa, pena la responsabilità personale di amministratori e dirigenti e garantisce equilibri di bilancio che solo grazie agli sforzi profusi dal presidente della provincia non sono stati messi a repentaglio».

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.