Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Meet Pop up, tutto quello che c’è da sapere sul progetto di rigenerazione urbana

Martedì 31 luglio a Clarisse Arte un workshop per chi vuole partecipare alla "Call for ideas" e aprire un'attività in un fondo sfitto nel centro storico di Grosseto

Più informazioni su

GROSSETO – Un workshop per scoprire tutto quello che c’è da sapere per partecipare a Pop up, il progetto di rigenerazione urbana cofinanziato dalla Regione Toscana e dal Comune di Grosseto e realizzato in collaborazione con la cooperativa Sociolab e Fondazione Grosseto Cultura. L’appuntamento è per martedì 31 luglio alle 17 a Clarisse Arte, in via Vinzaglio a Grosseto.

Un incontro aperto a quanti pensano di avere una buona idea imprenditoriale e intendono aprire un’attività nel centro storico di Grosseto. Parteciperanno i tecnici di Sociolab e l’assessore alle Attività produttive del Comune di Grosseto, Riccardo Ginanneschi. La Call for ideas di Pop up – cioè il bando, già aperto fino al 30 settembre – si rivolge proprio a loro. Pop up, infatti, ha come obiettivo quello di rigenerare il centro storico riaprendo attività, commerciali e non, che creino movimento nelle aree più fragili del centro storico: perché una città vissuta è una città più sicura. Gli spazi commerciali sfitti di alcune vie del centro storico, messi a disposizione dai proprietari in base a un accordo stipulato con l’amministrazione comunale, verranno destinati ai migliori progetti di riuso selezionati tramite la Call for ideas: nuove attività che potranno contare su una serie di agevolazioni per i primi cinque mesi (dall’affitto gratuito ai contributi per l’allaccio delle utenze, fino al supporto per gli adempimenti necessari all’insediamento delle attività), ovviamente con l’obiettivo di arrivare alla prosecuzione e alla continuità dell’attività.

La partecipazione al workshop di martedì 31 luglio a Clarisse Arte sarà utile per scoprire il necessario per partecipare alla Call for ideas, a partire dagli strumenti necessari per sviluppare il progetto e sostenerlo nel tempo, sia dal punto di vista commerciale che della comunicazione. Ma non solo: insieme alla riapertura degli spazi sfitti, infatti, il coinvolgimento del mondo associazionistico e delle categorie economiche permetterà l’animazione degli spazi pubblici circostanti e la promozione delle nuove attività con iniziative ed eventi sviluppati sotto la regia di Fondazione Grosseto Cultura e rivolti a tutta la cittadinanza e agli stessi animatori degli spazi aperti.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.