Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Grande successo per “Pop Corn – Festival del Corto” con oltre mille spettatori. Ecco chi ha vinto

PORTO SANTO STEFANO – Sono stati la commedia “Che fine ha fatto l’inciviltà?” del regista Delio Colangelo e “Grand Tour” della regista olandese Floor Houwink ten Cate, a vincere la seconda edizione di Pop Corn – Festival del Corto, che si è svolta nel piazzale dei Rioni dal 27 al 29 luglio, davanti al mare dell’Argentario, a Porto Santo Stefano .

Il premio per il “Miglior corto d’autore”, che consiste in un riconoscimento di 1000 euro, è stato ritirato dal regista Delio Colangelo che nella sua pellicola racconta di Guido, un ragazzo disabile che viene colpito dall’improvvisa apparizione di una bella ragazza. Ma come riuscire a parlarle? Si convince che l’unica opportunità per conoscerla sia quella di affidarsi alla proverbiale mancanza di sensibilità italiana verso la disabilità. A vincere nella sezione “Miglior corto emergente”, ricevendo un premio di 300 euro è stato invece “Grand Tour” film d’esordio dell’olandese Floor Houwink Ten Cate, che ruota intorno al tema delle aspettative di una sedicenne in viaggio verso un’isola deserta per incontrare il primo grande amore della sua vita. Il premio è stato ritirato da Giulio Mastromauro di Zen Movie, che ha distribuito la pellicola.

Dichiarano le organizzatrici del Festival Francesca Castriconi e Alice Coiro: “Siamo estremamente felici del successo di questa seconda edizione, sia per la qualità delle proiezioni, sia per la grande affluenza avuta in questi giorni. Vogliamo darvi appuntamento il prossimo anno con la terza edizione di Pop Corn!”

Ha aggiunto il sindaco Francesco Borghini: “Il Pop Corn è una manifestazione in linea con le nostre tendenze, vogliamo fare meno spettacoli ma di qualità. Il Pop Corn si inserisce in un percorso che eleva il livello e l’offerta per il pubblico”.

I riconoscimenti sono stati assegnati dalla giuria presieduta dal regista Alessandro Capitani, composta inoltre dall’attore Alessandro Haber il montatore Marco Spoletini, che ha recentemente lavorato al film “Dogman”, il costumista per film e serie tv Stefano Giovani, il giornalista e presidente di Cinemaitaliano.info Carlo Griseri, Manuela Rima di Rai Cinema e Ersilia Agnolucci, docente di storia dell’arte.

Il premio del pubblico, che consisteva nella consegna del Trofeo Pop Corn deciso da una Giuria Popolare composta da 25 giurati selezionati tra diverse età e professioni è andato anch’esso a “Che fine ha fatto l’inciviltà?” di Delio Colangelo.

Le menzioni speciali della giuria sono state invece conferite a “Dove l’acqua con altra acqua si confonde” dei registi Massimo Loi e Gianluca Mangiasciutti, racconto di Luca, a cui piace andare a nuotare in piscina di notte, e di come il suo piccolo mondo cambi all’arrivo di una nuotatrice sconosciuta; “Sweetheart” di Marco Spagnoli corto imprevedibile dove un moderno Elvis Presley e una malinconica Marilyn Monroe, rispettivamente interpretati da Marco Giallini e Violante Placido, si incontrano in una Roma irreale su un ponte lungo il Tevere.

La rassegna è ideata da Francesca Castriconi, la quale ne cura la direzione artistica insieme ad Alice Coiro, prodotta dalla Pro Loco Porto Santo Stefano e realizzata grazie al contributo del Comune di Monte Argentario in collaborazione con l’associazione Argentario Art day.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.