Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Guardia Costiera in azione: domenica esercitazione in mare

MARINA DI GROSSETO – Domenica 29 luglio 2018, alle ore 16.30 nello specchio acqueo antistante il distaccamento balneare del 4° Stormo dell’Aeronautica Militare, la Guardia Costiera effettuerà un’esercitazione di salvataggio in mare.

All’esercitazione parteciperanno: la Delegazione di spiaggia di Marina di Grosseto, la Croce Rossa Italiana Comitato di Grosseto, l’Associazione Balneari di Grosseto e l’unità cinofila della Federazione Italiana Nuoto. In mare ci sarà il gommone della Guardia Costiera di Marina di Grosseto, un gommone ed una moto d’acqua della Croce Rossa Italiana ed un pattino di salvataggio.

Pier Francesco Dalle Luche

 

A terra, a dirigere l’esercitazione ci sarà il Luogotenente Andrea Porzio, comandante della Delegazione di spiaggia di Marina di Grosseto, mentre il coordinamento di tutte le operazioni è di competenza della sala operativa dell’Ufficio Circondariale Marittimo di Porto Santo Stefano. Lo scopo dell’esercitazione, ribadisce il Tenente di Vascello Pier Francesco Dalle Luche, Comandante dell’Ufficio Circondariale Marittimo di Porto Santo Stefano, è quello di verificare, in un contesto quanto più possibile realistico:

  • la prontezza, l’efficacia e la completezza delle comunicazioni e delle informazioni da produrre in ogni stadio dell’emergenza;
  • le procedure di allertamento e chiamata dei servizi di soccorso;
  • le modalità di intervento delle risorse immediatamente disponibili;
  • l’esistenza di idonee condizioni per il raggiungimento da parte dei mezzi di soccorso dell’area interessata dall’esercitazione;
  • le procedure di primo soccorso;
  • l’efficacia dell’attività di coordinamento da parte della Sala Operativa della Guardia Costiera di Porto Santo Stefano. L’esercitazione prevedrà 3 scenari di intervento: 1) Unità a vela scuffiata con tre persone cadute in mare, delle quali 1 ferita; 2) Annegamento di bagnanti nella fascia di mare destinata alla balneazione; 3) Bagnanti in difficoltà nella fascia di mare destinata alla balneazione. Molto soddisfatto anche il Dr. Hubert Corsi, Presidente del Comitato CRI di Grosseto, che ha subito aderito all’iniziativa in questione. La possibilità di operare a stretto contatto con la Guardia Costiera non può che rafforzare l’intesa e la collaborazione che da sempre esiste e che permette di avere a disposizione una pronta ed efficiente organizzazione al soccorso in mare e a terra. La possibilità, inoltre, di fare interagire i vari Comitati CRI che partecipano all’esercitazione (Grosseto e Follonica) e le diverse unità operative quali: soccorritori TSSA (trasporto sanitario e soccorso con ambulanza), OPSA (Operatori Polivalenti di Salvataggio in Acqua), Simulatori e Truccatori, rappresenta un momento fondamentale per la crescita formativa di tutto il personale CRI. Un ringraziamento particolare al Comandante del 4o Stormo A.M., Colonello Marco Lant, per l’indispensabile supporto logistico fornito nell’occasione.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.