Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Riccardo Breda nominato vicepresidente nazionale diUnioncamere

GROSSETO – La Camera di Commercio della Maremma e del Tirreno festeggia una nuova, importantissima carica per il suo presidente Riccardo Breda.

Breda, infatti, eletto sei mesi fa presidente di Unioncamere regionale (gennaio 2018), è stato oggi nominato vice presidente di Unioncamere Nazionale, entrando all’interno dell’Ufficio di Presidenza dell’ente che rappresenta tutte le Camere di Commercio italiane. 

La nomina avviene a poco più di due settimane dall’elezione di Carlo Sangalli, presidente della Camera di Commercio di Milano Monza e Lodi, alla presidenza di Unioncamere, che con questo atto completa la sua squadra di comando.

Si tratta di un grande risultato per la Camera di Commercio e per il territorio di Grosseto e Livorno, che entrano a pieno titolo nella definizione delle politiche nazionali che riguardano le imprese e avranno la possibilità di far sentire la loro voce e il loro peso nel momenti decisori fondamentali. 

“È senza dubbio il riconoscimento del percorso intrapreso dalla nostra Camera, una tra le prime ad affrontare il coraggioso e aspro momento dell’autoriforma e dell’accorpamento – commenta Riccardo Breda – Ma è anche un riscontro positivo del lavoro fatto fino ad ora, frutto di una politica di condivisione diretta all’esclusivo interesse delle imprese e dei cittadini, che con coraggio, positività e senza pregiudizi guarda al risultato. L’obiettivo è essere sempre più civil servant, per rendere il nostro operato realmente utile. Questo è lo spirito che deve animarci nel lavorare con umiltà e professionalità per raggiungere i nostri traguardi”.

Un approccio che evidentemente sta portando frutti importanti.

L’Ufficio di presidenza è composto dal presidente e dai vicepresidenti, ne fanno parte 8 presidenti di Camere di Commercio selezionati dal Comitato esecutivo, ed esercita su delega del comitato esecutivo funzioni amministrative e di indirizzo politico, predispone i programmi e le linee annuali di attività dell’Unioncamere, ed affianca il presidente nel governo del sistema camerale nazionale. All’indomani della riforma delle Cciaa, è questo un periodo particolarmente delicato per il sistema camerale, impegnato sul versante organizzativo negli accorpamenti ancora in corso, e su quello operativo nella realizzazione di nuovi servizi alle imprese: la digitalizzazione, lo sviluppo dell’interscambio tra scuola e lavoro, la promozione dei territori attraverso la cultura e il turismo.

La Toscana è rappresentata in questo organo di vertice da due Presidenti: oltre a Riccardo Breda è stato eletto per la seconda volta Leonardo Bassilichi, Presidente della Cciaa di Firenze. L’intero team è composto da Andrea Prete, vice presidente vicario (Salerno), Mario Pozza (Treviso-Belluno), Tommaso De Simone (Caserta), Giorgio Mencaroni (Perugia), Antonio Paoletti (Venezia Giulia).  

Imprenditore grossetano, 49 anni, Riccardo Breda ha iniziato la carriera associativa come presidente del Gruppo Giovani Imprenditori CNA Grosseto nel 2000. Nell’associazione artigiana ha poi ricoperto prima la carica di vice presidente, fino a divenirne presidente provinciale nel 2013. Dal 2009 al 2014 è stato presidente di Grosseto Fiere. Ha partecipato alla vita camerale come consigliere della Camera di Commercio di Grosseto fin dal 2003, divenendone presidente nel 2015. Ha guidato la fusione dell’Ente maremmano con la Camera di Commercio di Livorno e dal settembre 2016 è presidente della nuova Camera di Commercio della Maremma e del Tirreno, primo ente nato per accorpamento nella regione Toscana in seguito alla riforma del sistema camerale.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.