Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

La salute e il benessere degli anziani passa anche dalla cura della bocca. iniziativa a Villa Pizzetti

Più informazioni su

GROSSETO – L’Odontoiatria della Asl Toscana sud est sempre più vicina agli anziani. Prosegue con risultati positivi il progetto Asl rivolto alla salute dei soggetti fragili non autosufficienti: nei giorni scorsi un medico specialista in Odontoiatria ed una igienista dentale hanno fatto visita agli ospiti della RSA di Villa Pizzetti a Grosseto per prendersi cura della loro bocca. Gli specialisti hanno visitato gratuitamente gli anziani controllando con accuratezza bocca e cavo orale, una visita odontoiatrica completa per individuare eventuali patologie e intercettare precocemente forme tumorali del cavo orale.

“Abbiamo realizzato il secondo step del percorso dedicato all’odontoiatria dell’anziano e rivolto soprattutto ai soggetti fragili e non autosufficienti che hanno difficoltà a prendersi cura della propria igiene dentale e addirittura a esprimere dolore e disagio in caso di malattie odontoiatriche – spiega Alessandra Romagnoli, direttore Odontoiatria Asl Toscana sud est –
La prima parte del Progetto anziani è stato svolto dalla igienista dentale con attività di formazione del personale di assistenza delle RSA e la valutazione delle condizioni di igiene orale della bocca ed eventualmente delle protesi degli anziani presenti nella residenza. Mentre la seconda parte è di competenza prevalentemente del medico odontoiatra ed è caratterizzata dall’aspetto più operativo del progetto”.

Il Progetto Regionale sull’Odontoiatria nell’anziano nasce dall’applicazione della delibera n.426\2014 della Regione Toscana, tesa ad avviare un servizio di Odontoiatria d’Iniziativa che porta le cure necessarie direttamente alle categorie di persone più a rischio (minori nelle scuole, donne in gravidanza, anziani nelle RSA, pazienti oncologici, pazienti in condizioni economiche e sociali disagiate). Questi, trovandosi in difficoltà, spesso non sono in grado da soli di gestire in modo autonomo la salute e il benessere di bocca e denti.
Inoltre recenti dati scientifici hanno evidenziato lo stretto legame tra patologie orali e aggravamento di patologie sistemiche, del diabete, di patologie cardiache e renali e
aumento degli aborti nel primo trimestre di gravidanza.

“L’obiettivo finale della Asl – conclude Romagnoli – è strutturare nel tempo una vera e propria task-force composta da odontoiatri, igienisti dentali, medici di medicina generale e operatori di RSA per avviare un percorso ADO (Assistenza domiciliare odontoiatrica) direttamente al letto dell’anziano impossibilitato a muoversi”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.