Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Baseball, l’Olanda è campione d’Europa. Nella finale di Grosseto battuta la Spagna

GROSSETO – L’Olanda lascia Grosseto con un meritato primo posto, il 16° titolo juniores per i tulipani, con il punteggio di 6-3 hanno liquidato la Spagna. Spagna che ha mostrato aggressività, ha tentato di insidiarsi la’ dove riusciva a trovare vie de fuga, ma gli olandasi forti in difesa hanno ben controllato ogni attacco senza concedere sconti. Partono con  i lanciatori Eric Asensio (Spagna)  e Luuk ter Beek (Olanda) le due formazioni ma, l’Olanda fino al nono inning non fa una piega concedendo solo in quel momento alla Spagna di segnare i primi due punti. Già contro la Repubblica Ceca, gli spagnoli avevano vinto con non poca fatica e ieri sera hanno potuto soltanto prendere atto della superiorità dei tulipani.

A lanciare la palla, prima del playball finale, il vice Sindaco di Grosseto Luca Agresti, mentre l’assessore allo sport Fabrizio Rossi ha consegnato le medaglie e la meritata coppa all’Olanda di Eric De Bruin.

Non è stato l’azzurro a dominare questi campionati europei di Baseball Under 18, non in classifica quanto meno, ma sicuramente a Grosseto è tornato a farsi sentire il grande baseball. Nei 7 giorni di gare della competizione internazionale che Grosseto, dopo oltre 30 anni ha ospitato nei due stadi di baseball cittadini (Jannella e Scarpelli), si è registrato il record di presenze per l’evento giovanile: con una media di quasi 1000 spettatori al giorno (dal 9 al 15 luglio), si sono superate le 6mila presenze. La regina si è confermata l’Olanda ma, tutte le formazioni in gara hanno dato vita ad una kermesse del batti e corri che ha rispolverato diamanti i cittadini, confermando che a Grosseto, la passione e la voglia di ritornare a vivere il grande Baseball è ancora tanta. Dal cappello alla maglia della nazionale azzurra, molti i giovani che hanno ricercato i gadget dell’evento e della nazionale chiedendo a John Cortese ed al suo staff di autografare palle e divise.

Certamente, John Cortese ed il suo staff (Rolando Cretis, Stefano Cappuccini, Gianmario Costa, Gianluca Merenghi), capitan Bertossi e tutto il roster Italia hanno lasciato Grosseto con delusione per la prestazione di questo campionato europeo, dal quale hanno ottenuto un quarto posto che li terrà lontani dalle olimpiadi di Tokio 2020. Lo stesso manager Cortese, analizzati errori e prestazioni della gara ultima, quella contro la Repubblica Ceca ha dichiarato:  ‘siamo rimasti male tutti, qualche volta, come stavolta, non dico nulla a fine gara – ha dichiarato John Cortese dopo la competizione contro la Repubblica Ceca – penso che gli stessi giocatori abbiamo capito tutto da soli’.

Dunque all’Olanda il titolo di campionati d’europa, 2° posto alla Spagna, 3° alla Repubblica Ceca e per l’Italia 4° posto.

A consegnare le medaglie e la coppa alla vincitrice, l’assessore allo sport del comune di Grosseto Fabrizio Rossi.  

I premi individuali: Frank Hernandez (Spagna) miglior battiitore; Luuk Ter Beek (Olanda) miglior lanciatore; Nolan Beugeling (Olanda) most valuable player.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.