Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

RiGenerazioni: ecco il progetto di Sel e Arci. Dalla musica popolare al gioco al baratto

Più informazioni su

MANCIANO – Domenica 15 luglio a partire dalle ore 18 presso il Circolo Arci Manciano (via Marsala 103) si terrà la presentazione ufficiale del progetto riGenerazioni. Cultura della condivisione, che è risultato tra i vincitori del bando nazionale “Forza”! per il mutualismo e la solidarietà promosso da Sinistra Italiana.

«Il bando – affermano il circolo Arci e il circolo di Sinistra Italiana di Manciano – ha incontrato fin da subito l’interesse del circolo, che dal 1998 si occupa appunto di coesione sociale attraverso la musica, la cultura e il consumo critico e lavora costantemente per la connessione intergenerazionale tra giovani e anziani, offrendo quotidianamente uno spazio aperto e solidale basato sul mutualismo e sullo scambio di esperienze. Ci siamo impegnati al massimo per redigere un progetto che potesse portare beneficio alla vita culturale e sociale di Manciano ed è stato un grande piacere vedere che la cittadinanza ha sostenuto la nostra candidatura con molti voti elettronici, permettendoci di accedere al finanziamento. Naturalmente è stata essenziale per il buon esito del concorso la partnership del circolo di Sinistra italiana di Manciano, della Consulta per il sociale e per le politiche giovanili del Comune di Manciano, che fin da subito ha creduto nelle potenzialità del nostro piano di lavoro, e del Teatro Studio di Grosseto, che ci ha offerto le sue larghissime competenze in tema di condivisione e narrazione della memoria storica delle comunità».

Il progetto si articola in tre aree di lavoro: musica popolare, gioco tradizionale e promozione del baratto e dei modelli di consumo equi e solidali, con grande attenzione alle produzioni locali, e si svolgerà nel corso di questo e del prossimo anno attraverso una fitta serie di eventi, seminari e appuntamenti rivolti alle persone di tutte le età. L’appuntamento di domenica, durante il quale verrà presentato il progetto alla cittadinanza, prevede un laboratorio per costruire strumenti musicali con materiale riciclato, una cena collettiva in cui ognuno porterà un piatto da condividere con gli altri e infine l’esibizione del gruppo musicale Mediterranea, esperienza nata dal sodalizio di numerosi soci del Circolo Arci e cittadini appassionati di musica popolare del Mediterraneo.

«Sarà una giornata gioiosa e partecipativa in cui inizieremo subito a fare pratica di mutualismo e condivisione attraverso il gioco, la musica e il riciclo. Il prossimo, ravvicinato appuntamento del progetto riGenerazioni sarà la Notte Bianca del dono e del baratto che si terrà sempre a Manciano sabato 28 luglio in collaborazione con la Consulta per il Sociale e le Politiche Giovanili e l’Associazione Culturale Creature Creative e con la direzione artistica di Elena Guerrini, che sarà animata anche da numerosi artisti di strada che ravviveranno le vie del centro e accompagneranno la riscoperta del piacere di donare e scambiare senza il vincolo del denaro».

Andrea Teti, membro della segreteria provinciale di Sinistra Italiana Grosseto racconta: «“Forza” è il programma con cui Sinistra Italiana sviluppa e finanzia progetti sociali innovativi, senza finalità di lucro. Il bando è stato finanziato grazie ai versamenti dell’anno scorso dei parlamentari di Sinistra Italiana, i quali hanno contribuito ogni mese con il 70% della propria indennità netta alle spese per l’attività politica e al fondo Forza! per il mutualismo. Un ottimo strumento per sostenere piccole e grandi esperienze/imprese di mutualismo locale che abbracciano molti temi. A tutti i volontari che costruiranno questi progetti, che seguiremo molto da vicino in tutta la fase di sviluppo, va il nostro più sentito ringraziamento e i nostri complimenti. Il Circolo Arci di Manciano, da sempre attivo e sensibile nei confronti di tutto ciò che ruoto intorno al tema del mutualismo e non solo, ha la capacità di impiegare persone valide e competenti su un progetto ritenuto efficace, concreto ed innovativo. Il progetto presentato dall’Arci Manciano infatti è stato scelto tra i tantissimi progetti presentati un po’ da tutta Italia anche per la capacità che ha dimostrato di saper coinvolgere anche altre realtà associative importanti e attive sul territorio. L’intera comunità mancianese può esserne sicuramente orgogliosa».

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.