Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Colposcopia, ambulatorio a rischio? Marrini interroga il sindaco

Più informazioni su

FOLLONICA – «Il sindaco di Follonica Andrea Benini è a conoscenza della possibile chiusura dell’ambulatorio di colposcopia dell’ospedale Sant’Andrea di Massa Marittima?» È questa una delle domande contenute nella interrogazione che il consigliere comunale di Forza Italia Sandro Marrini.

«L’azienda sanitaria – si legge nella interrogazione di Marrini – sta attuando una politica di ridimensionamento delle funzioni e dei servizi degli ospedali periferici, tra cui quello di Massa Marittima. Dopo la recente notizia della probabile limitazione della chirurgia massetana ai soli interventi in day hospital, siamo venuti a conoscenza anche della probabile chiusura a fine anno dell’ambulatorio per la colposcopia. L’esame, a cui moltissime donne si sottopongono per verificare la presenza del Papilloma virus (Hpv), è parte integrante dello screening per la prevenzione dei tumori al collo dell’utero ed è effettuabile solamente nelle strutture ospedaliere di Massa Marittima e Grosseto. Con la chiusura dell’ambulatorio del Sant’Andrea, seguito da anni da personale competente e disponibile, tutte le donne che vivono nell’area delle Colline Metallifere dovranno spostarsi nel capoluogo per poter eseguire tale controllo. Questo implicherà sicuramente maggiori tempi di attesa perché dal prossimo anno, se tale notizia verrà confermata, nella provincia di Grosseto resterà solo un ambulatorio per la colposcopia che dovrà rispondere alle esigenze della popolazione femminile maremmana. La battaglia che Forza Italia sta portando avanti per assicurare il diritto alla salute ai grossetani è iniziata anni fa. Sosteniamo da tempo che gli ospedali periferici devono necessariamente mantenere le loro funzioni, è impensabile spostare ogni servizio nella struttura grossetana e a dimostrazione di quanto affermiamo ci sono le lunghe liste d’attesa che i cittadini sono costretti a subire per ricevere delle prestazioni dall’azienda sanitaria. Follonica sta incassando le decisioni dei vertici Asl senza mai intervenire e contrastare un’organizzazione che colpisce i cittadini del golfo.

 

L’interrogazione prosegue anche con altre due domande rivolte al primo cittadino di Follonica: «L’Amministrazione comunale ha valutato le conseguenze della limitazione della chirurgia dell’ospedale massetano al solo day hospital? La giunta follonichese si sta interessando alle politiche aziendali dell’Asl Toscana Sud Est? Quali azioni intende mettere in campo l’Amministrazione comunale per contrastare tali decisioni?».

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.