Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Si nasconde nel controsoffitto per rubare: i Carabinieri circondano la casa e lo arrestano

Più informazioni su

MAGLIANO IN TOACANA – Si è nascosto in una intercapedine ricavata nel controsoffitto, all’interno di un appartamento in cui si era introdotto per rubare. Un uomo di 33 anni, già conosciuto alle forze dell’ordine è stato arrestato dai Carabinieri della compagnia di Orbetello.

Tutto è successo ieri pomeriggio, in località Carlina, a Magliano in Toscana. La proprietaria di casa, rientrando presso la propria abitazione, ha sentito dei rumori sospetti provenire dall’interno. Notata anche una finestra rotta, la donna ha capito che in casa c’era qualcuno e ha subito allertato il numero di emergenza 112.

In pochi minuti, sul posto è arrivata immediatamente una pattuglia della Stazione di Magliano in Toscana, seguita da altre due pattuglie dei carabinieri. I militari dell’Arma, non sapendo se vi fosse più di una persona all’interno e se fosse armata o meno, hanno circondato la casa e le aree limitrofe, predisponendo una cornice di sicurezza. L’uomo, un cittadino straniero dell’est Europa, ha sbarrato la porta d’ingresso e alcune finestre dell’appartamento. Ai Carabinieri non è rimasta altra scelta se non irrompere nell’appartamento passando attraverso una finestra con l’aiuto dei Vigili del fuoco, chiamati sul posto per effettuare le operazioni tecniche di disattivazione del gas e della rottura di barriere.

Una volta entrati, i militari dell’Arma hanno trovato la casa a soqquadro e dopo aver ispezionato l’intera abitazione, hanno individuato l’uomo rannicchiato all’interno di un piccolo armadietto ricavato nel controsoffitto. Uno spazio angusto e difficilmente individuabile che però non è stato sufficiente per evitare la cattura. Un’operazione di polizia durata trenta minuti che ha fatto scattare le manette per l’uomo, che dovrà rispondere questa mattina davanti alla autorità giudiziaria grossetana in direttissima per il reato di tentato furto in abitazione.

La refurtiva, composta da capi di vestiario, effetti personali e un’ascia utilizzata dal malvivente per rompere una finestra e che è stata ritrovata nascosta nei pressi dell’ingresso, è stata restituita ai legittimi proprietari.

Proseguono intanto le operazioni di controlloi. Solo nell’ultimo fine settimana, infatti, sono state vigilate, sia da carabinieri in uniforme che in abiti civili, complessivamente più di 150 abitazioni isolate e sottoposte a controllo circa 90 mezzi e più di 100 persone

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.