Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Unicoop Tirreno: migliorano i conti, su le vendite e la perdita si riduce

Più informazioni su

VIGNALE (LI) – Il Gruppo Unicoop Tirreno presenta alle prossime assemblee dei soci, previste dal 23 al 27 luglio, un bilancio consuntivo 2017 con risultati in netto miglioramento sull’anno precedente e in linea con gli obiettivi del Piano Industriale che prevede di raggiungere il pareggio di bilancio nel 2019 e utili nel 2020.

Il miglioramento evidenziato dai dati gestionali è significativo per quanto riguarda la gestione caratteristica che chiuderà a -13,6 milioni contro i -22,2 del 2016. Le vendite sono cresciute di 5,5 milioni (+ 0,6 %), dato ancor più importante considerando che nel 2017 sono stati ceduti o chiusi 9 punti vendita. E’ una conferma della positività delle misure applicate per una migliore gestione della rete vendita. Unicoop Tirreno ha inoltre effettuato importanti investimenti per oltre 20 milioni per innovare e ristrutturare la rete vendita (IperCoop Euroma 2 e Roma Casilino, Grosseto Via Inghilterra, Colleferro, Ribolla, Viterbo e Acquapendente)

Si sono confermate le scelte di vantaggio economico per la base sociale (674.358 soci al 31/12/17): i vantaggi esclusivi sulla spesa per i soci sono stati di circa 28 milioni a tutela del loro potere d’acquisto . La gestione del prestito sociale nel 2017 è stata positiva per 18,3 milioni.

Il risultato di bilancio consolidato di Gruppo riduce la perdita a -23,4 milioni (nel 2016 era di -38,7 milioni). Un risultato certamente condizionato da stime prudenziali di alcune poste straordinarie (costituzione di un fondo svalutazione immobili, di un fondo svalutazione di quote di fondi immobiliari, di svalutazioni di partecipate e oneri per l’incentivo all’esodo, per un aggravio complessivo di 21 milioni),  ma sicuramente in linea con le aspettative e con il Piano Industriale . Le gestioni ordinarie mostrano un risultato di soli – 4,7 milioni.

Il patrimonio netto consolidato è 280,7 milioni a testimonianza della solidità della Cooperativa e grazie all’intervento delle altre cooperative di consumo e di Coopfond che hanno sottoscritto nel 2016 gli strumenti finanziari partecipativi

Il cammino intrapreso da Unicoop Tirreno per il risanamento e il rilancio è ancora lungo, ma i risultati del 2017 confortano nella consapevolezza che la direzione di marcia è quella giusta. Naturalmente il miglior andamento dei risultati nel 2017 dovrà essere replicato e incrementato anche nel 2018, nel 2019 e nel 2020 per tornare alla redditività.

Il 2018 intanto sta producendo vantaggi rispetto a quanto preventivato ad inizio anno. I dati a maggio 2018 confermano ad esempio un positivo miglioramento del margine operativo e una sostanziale tenuta delle vendite a rete omogenea (+ 0,13 %). Si stanno infine cogliendo i primi risultati degli interventi di miglioramento nella gestione dei punti di vendita e degli interventi di ristrutturazione effettuati per rilanciare negozi importanti (Cecina, Portoferraio, Scansano, Livorno Via Toscana e IperCoop Fonti del Corallo, Civitavecchia, Roma Laurentino e IperCoop Roma Casilino).

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.