Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Trasvolate Atlantiche: «Balbo eroe dimenticato. Gli si dedichi una via»

ORBETELLO – Questa mattina una delegazione di CasaPound Grosseto si è recata al cimitero comunale di Orbetello, nel Quadrato dedicato ai Trasvolatori Atlantici, per rendere omaggio, come ogni anno, a Italo Balbo nell’anniversario della sua morte, avvenuta il 28 giugno del 1940.

«La visita – dice CasaPound in una nota – ha visto la deposizione di un mazzo di fiori ed un minuto di rispettoso silenzio, un gesto semplice nella forma, che ha però voluto ricordare un personaggio tanto importante per l’Italia ed ancor più per il nostro territorio. Italo Balbo infatti, aviatore degli anni venti e trenta e ministro dell’Aereonautica è stato artefice di imprese eccezionali che hanno reso celebre lui ed il nostro Paese in tutto il mondo; le sue trasvolate atlantiche, non certo azioni comuni in quegli anni, sono entrate nella storia ricevendo anche l’ ammirazione dalle più alte cariche del continente Americano dell’epoca ed hanno visto la partenza proprio dall’Idroscalo di Orbetello».

«In Italia invece – prosegue la nota – come purtroppo spesso accade, la sinistra di questo paese ha fatto si che Italo Balbo divenisse un personaggio controverso e guardato sempre con sospetto solamente per essere vissuto in un’epoca di cui, secondo il classico politicamente corretto e una certa politica benpensante, va rinnegato tutto, anche ciò che ha portato lustro e onore al nostro paese».

«Ciò nonostante – conclude CasaPound – noi conosciamo benissimo l’indiscusso valore di Balbo, fummo entusiasti quando apprendemmo la volontà di gran parte degli orbetellani di dedicargli una via, speriamo che tale proposta venga prima o poi portata a compimento dall’amministrazione del Sindaco Casamenti».

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.