Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Approvato il bilancio di Rama: conti in miglioramento e valorizzazione della partecipazione in Tiemme

L’Assemblea dei Soci si è tenuta nella giornata di oggi, venerdì 29 giugno, a Grosseto

Più informazioni su

GROSSETO – Rama Spa ha chiuso il bilancio d’esercizio in miglioramento, con una perdita contenuta a 329.093 euro rispetto ai 610.806 registrati nel 2016.E’ questo l’esito dell’Assemblea dei soci che si è riunita nella giornata di oggi, venerdì 29 giugno 2018, a Grosseto, per l’approvazione del bilancio.

“Questo risultato – spiega il Presidente di Rama Spa, Guido Delmirani – è stato possibile grazie ad un mol rettificato dai costi straordinari e passato da 332 mila euro nel 2016 a 374 mila euro nel 2017. Tra gli aspetti da sottolineare c’è il cambiamento dei principi contabili con cui è valorizzata la partecipazione del 29.11% in Tiemme, la quale è passata dal valore storico al valore di patrimonio netto. Questo nuova impostazione è stata ritenuta più adeguata a rappresentare l’investimento fatto da Rama nel 2010 con la costruzione di Tiemme. Rama, infatti, dal 2010 ha conferito tutte le attività in Tiemme, diventando una holding con un patrimonio immobiliare e di partecipazioni. La nuova impostazione consentirà strutturalmente al conto economico di Rama di beneficiare, pro quota, degli utili di Tiemme”.

Per quanto riguarda la posizione finanziaria, che vede il debito bancario aumentare a 10.444.000 euro nel 2017, rispetto ai 9.658.000 del 2016, nella nuova impostazione come holding data dal CdA rappresenta un indebitamento in rapporto con il capitale investito a valore di mercato di circa lo 0,58% ampiamente al di sotto un livelli di criticità.

“E’ inoltre da evidenziare – aggiunge Delmirani – il costo del debito che impatta negativamente sui conti per l’elevato costo, pari a circa al 7%. L’azienda sta intraprendendo su questo lato una rinegoziazione della posizione per ridurre, fino a rimborsare completamente il debito e riportare il costo dello stesso nei prossimi anni a tassi coerenti con i valori attuali di mercato”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.