Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Arriva l’oasi verde: «Approvati i progetti che cambieranno il volto del territorio»

ARCIDOSSO- Costituzione Consorzio strade vicinali, parcheggio pubblico in località Il Pino, progetto di riqualificazione del parco del Tennis sono i principali punti approvati dal consiglio comunale di Arcidosso del 26 giugno.
Il sindaco Jacopo Marini dice: “Stiamo realizzando quanto promesso in campagna elettorale. Il Consorzio sarà uno strumento basilare a sostegno dell’agricoltura e dei piccoli proprietari di terra e il progetto del parco del tennis riqualificherà il cuore stesso di Arcidosso con una struttura polifunzionale ultima generazione e un’oasi di verde che la circonderà”.

“Il consiglio comunale di Arcidosso del 26 giugno, approva, fra gli altri punti all’ordine del giorno, tre atti di fondamentale importanza per la comunità – sottolinea una nota dell’Ente – la costituzione di un Consorzio per la viabilità vicinale con approvazione dello statuto del consorzio stesso e la classificazione delle strade; il progetto di un parcheggio di pubblica utilità in località Il Pino e la riqualificazione del parco del Tennis (terzo stralcio riguardante le strutture fisse), con l’approvazione del progetto unitario definitivo”.

Consorzio strade vicinali: “Nell’ambito del percorso promesso nel nostro programma elettorale – spiega il sindaco Jacopo Marini – abbiamo approvato la costituzione del consorzio e lo statuto. In questa fase transitoria ne sarà presidente il sindaco coadiuvato da un vicepresidente. A breve daremo incarico a uno studio di professionisti, per il computo dei millesimali dei frontisti e saranno stabiliti i criteri di riparto in base ai vari requisiti delle rispettive proprietà”. Le strade che costituiscono il Consorzio sono 37, per un totale di 110 chilometri ed il Consorzio stesso è diviso in quattro comparti denominati rispettivamente Montelaterone, Monte Amiata (zona castagnata da Bagnoli in su), Tre monti (Labro, Aquilaia e Buceto), Abbandonato. “Abbiamo preso a modello – spiega Marini – il Consorzio delle strade vicinali di Seggiano che è particolarmente funzionante e con questa nostra iniziativa ci proponiamo di dare sostegno e incremento al mondo dell’agricoltura e dei piccoli proprietari che sono la ricchezza del nostro ambiente e delle nostre campagne. Il consorzio, infatti, si adopererà per tenere in ordine la viabilità vicinale essenziale al lavoro della campagna, con interventi che saranno finanziati dal comune e, come speriamo, da contribuzioni e finanziamenti che potranno essere raccolti inserendoci in specifici bandi”.

Approvazione del progetto preliminare del parcheggio pubblico del Pino: Il consiglio comunale ha approvato il progetto che avrebbero dovuto realizzare dei privati a scomputo degli oneri di urbanizzazione. Invece, per poterlo realizzare velocemente, il comune di Arcidosso si è preso in carico l’intervento che costerà all’amministrazione comunale 80.000 euro e sarà realizzato in due stralci. In seguito, il privato che eseguirà interventi diretti (costruzione di due villette), verserà all’amministrazione gli oneri di urbanizzazione. “Ringraziamo – ci tiene a sottolineare il sindaco Jacopo Marini – la signora Elena Franceschelli proprietaria del terreno dove sorgerà il parcheggio, la quale ha ceduto gratuitamente l’area al comune di Arcidosso”.

Riqualificazione Parco del Tennis: L’approvazione di questo progetto che ha il valore di circa 500.000 euro, rappresenta un salto di qualità per Arcidosso, in quanto la vasta area verde del parco del tennis, ai piedi del monumento ai caduti, è una delle zone più frequentate del borgo: “Il consiglio – spiega il sindaco – ha varato il progetto definitivo riguardante il parco, che è già stato sottoposto al vaglio della Soprintendenza che l’ha approvato. Il prossimo step sarà la realizzazione del progetto esecutivo. Un’opera che ci preme molto – dice Marini – perché va a riqualificare una parte cruciale del nostro paese. Vediamo se riusciamo a partire col primo stralcio ai primi di gennaio”. Il progetto, realizzato dagli architetti Francesco Marchini e Gabriele Franza, prevede una struttura polifunzionale circondata da verde con la presenza di essenze di pregio. La struttura che sorgerà al centro del parco è stata progettata parte in muratura e parte in struttura telescopica, e quest’ultima, sorretta da pannelli fissi, è dotata di sezioni che scorrendo le une sopra le altre possono essere aperte o chiuse a seconda delle necessità. Si potrà così avere uno spazio coperto o uno aperto in base alle funzioni che dovranno essere svolte dalla struttura polifunzionale volta per volta: “Una parte della struttura – spiega Marini – ospiterà oltre che un punto informazione, anche un’esposizione di prodotti tipici del territorio e vi si svolgeranno vari eventi promossi dal nostro comune”. Il progetto sarà presentato alla cittadinanza nei prossimi giorni con una iniziativa pubblica.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.