Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

L’annuncio: «L’asilo resta aperto». Sospiro di sollievo per genitori e lavoratrici

GAVORRANO – E’ scongiurata la chiusura dell’asilo nido “Il paese dei Balocchi” di Bagno di Gavorrano che, anche per il prossimo anno scolastico, garantirà il servizio educativo ai suoi piccoli utenti. La buona notizia arriva direttamente dal sindaco Andrea Biondi che, nelle ultime due settimane, ha cercato di evitarne la chiusura. Un respiro di sollievo quindi per i molti genitori preoccupati e le educatrici della cooperativa Cuore Liburnia sociale onlus.

Grazie a un contributo della Regione Toscana, del Miur e una variante urgente al bilancio comunale, l’assegnazione della gestione del servizio alla cooperativa è stata prorogata per un altro anno.

«Siamo riusciti a compiere un piccolo miracolo amministrativo – ha detto il sindaco Andrea Biondi- e vorrei sottolineare il lavoro eccezionale degli uffici. Ci siamo mossi in tempi rapidissimi e devo dire che gli uffici hanno fatto un lavoro egregio; in tempi record si sono attivati, nessuno ha guardato l’orario di lavoro e quindi il mio plauso va soprattutto a loro».

«Quando mi sono insediato il 12 giugno –ha spiegato ancora il primo cittadino-, purtroppo non ho trovato nessun atto amministrativo che prevedesse la proroga del servizio, il nido avrebbe chiuso il 31 luglio. Mi è stato anche detto che non ci sarebbero stati i tempi per rimediare, in ogni caso sarebbe stata la colpa dell’amministrazione precedente, ma il fatto è che non si tratta di mettersi al collo le medaglie dell’amministratore buono o cattivo, il punto è che il nido è un servizio educativo fondamentale per la comunità e, una volta chiuso, sarebbe stato molto più difficile riaprirlo».

Sul sito del Comune di Gavorrano (http://www.comune.gavorrano.gr.it/pagina.asp?idl=1&idm=279&ids=0&cod2=0&cod3=0) già da ieri sono state aperte le iscrizioni per l’anno educativo 2018-2019. Il termine ultimo per la presentazione delle domande è il 31 luglio 2018.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.